«Verso la soluzione la lunga storia dei lavoratori ex Isolaverde di Taranto.» Lo dichiara in una nota il consigliere regionale Mino Borraccino, presidente della II Commissione (Affari Generali e Personale) Regione Puglia.

«Dal 1981 – ricorda l’esponente ionico di Sinistra Italiana
impiegati come precari a carico del Ministero del Lavoro per lavori di pubblica utilità, assorbiti poi all’interno della società partecipata della Provincia di Taranto “Isolaverde” con diverse mansioni. Sacrificati sull’altare della riforma Del Rio che ha esautorato le Province e quindi di conseguenza licenziati gradualmente, pur svolgendo importanti mansioni di interesse pubblico , per il quale erano stati formati, dove ognuno aveva precisi compiti, dal momento che coprivano dei veri e propri vuoti di organico, creando anche notevoli disagi all’utenza.

Tra le altre cose – prosegue Borraccino, avevo anche sollevato il problema con un’interrogazione urgente presentata al Consiglio regionale ad ottobre scorso con la quale chiedevo il reintegro dei lavoratori colpiti da tali disavventure.
La nostra pressante azione ha portato all’incontro di una decina di giorni fa in assessorato con Sebastiano Leo e il
dottor Stasi della Task Force. Proprio grazie all’intervento positivo della stessa Task force regionale per l’occupazione, guidata da Leo Caroli, e dell’assessore Leo, la vertenza prenderà un’altra piega: lunedì 24 aprile, a Taranto, al Salone degli Specchi del Comune, avverrà la sottoscrizione dell’accordo di collaborazione tra la Regione Puglia e il Commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, dottoressa Vera Corbelli.

Col progetto “Verde Amico” una parte importante dei lavoratori ex “Isolaverde”avranno la possibilità di essere reintegrati nel mondo del lavoro restituendo serenità alle tante famiglie tarantine, che ricordo ora sono legati agli ammortizzatori sociali per misere 450 euro mensili.
Oltre a questo progetto si sta seguendo anche la stabilizzazione degli ex addetti ai Centri territoriali per l’impiego che non tarderà ad arrivare.

Sinistra italiana – conclude Borraccino – continuerà a seguire la vertenza di Taranto “Isolaverde” fino al compimento di tutte le fasi che porteranno al coinvolgimento del 100% dei lavoratori