La dermatite atopica è una delle malattie della cute che più di tutte colpiscono i bambini: la patologia, che si presenta con un aspetto somigliante all’eczema, emerge spesso intorno al 5° mese di età e si espande con l’avanzare delle settimane,

raggiungendo prima le guance e poi zone molto delicate come i gomiti, le ginocchia ed i glutei. Il motivo è dovuto al fatto che sono proprio queste le parti del corpo maggiormente soggette a sfregamenti e frizioni, per via del classico gattonare del bimbo: il che spesso causa ipersensibilità della pelle e fastidio. Come curare e prevenire la dermatite atopica dei bambini, dunque?

Dermatite atopica: cos’è e quali sono le cause

La dermatite atopica è un’infiammazione della pelle che generalmente colpisce i bimbi in tenera età, e che tende a scomparire in modo naturale superato il 2° anno. Non è raro, però, che la suddetta patologia possa proseguire e persino peggiorare, causando al bambino diversi fastidi dovuti ad esempio al forte prurito e al bruciore che colpiscono le zone affette da dermatite, che tendono anche a seccarsi. Le cause della dermatite atopica nei bimbi sono dovute soprattutto a fattori genetici, e dunque ereditari: spesso, però, l’alimentazione, le allergie e lo stress favoriscono il degenerare della malattia dallo stadio 1 allo stadio 3, detto appunto stadio cronico con secchezza della cute.

Come curare la dermatite atopica dei bimbi?

Nel caso in cui il disturbo derivi da una allergia alimentare, la prima cosa da fare è rivolgersi ad uno specialista: dopo la visita, è molto probabile che il medico vi chiederà di eliminare dalla dieta del bimbo alimenti quali la frutta secca, il cioccolato, i legumi freschi, i latticini, i crostacei e alcuni tipi di frutta, fra cui le fragole, i frutti di bosco, le arance e le banane, considerate particolarmente irritanti per la pelle. Inoltre, è sempre il caso di riporre grande attenzione alla vestizione: la regola è evitare la lana ed i tessuti sintetici o di scarsa qualità, preferendo tessuti traspiranti come il cotone. Infine, un ottimo modo per curare la dermatite dei bambini è il trattamento con i prodotti Lichtena.

Quali sono i sintomi della dermatite atopica?

Fra i sintomi più diffusi della dermatite atopica troviamo le eruzioni cutanee (in stato cronico) e gli arrossamenti (molto comuni all’inizio della patologia): le suddette problematiche della pelle portano poi alla frequente comparsa di prurito, cosa che può spingere il bimbo a grattarsi peggiorando lo stato dell’infiammazione. Altri sintomi della dermatite sono la cheratosi pilare, la secchezza della cute, l’eosinofilia e altre problematiche indirettamente collegare alla dermatite atopica, come ad esempio l’insonnia e le screpolature diffuse soprattutto in zone come le gambe, i piedi, le mani ed i talloni.