«A distanza di quasi un anno dal sopralluogo presso l’ospedale S.G.Moscati, sono partiti i lavori per ampliare la sala di attesa dei malati sottoposti a chemioterapia.» Lo rende noto il consigliere regionale Renato Perrini.

«Lo spazio che stanno allestendo – spiega l’esponente ionico di Direzione Italia – sarà doppio rispetto all’esistente e i locali saranno accoglienti e più idonei. Un risultato, quello ottenuto, che io reputo importantissimo per alleviare le sofferenze dei malati.

Nel mese di maggio 2016 con il direttore generale Asl di Taranto, Stefano Rossi e con il dirigente medico di Oncologia, Salvatore Pisconti, feci una visita in alcuni reparti dell’ospedale Moscati al quartiere Paolo VI, con l’obiettivo di comprendere i bisogni dei pazienti attraverso le voci dei medici. In quella occasione capii che le lunghe attese per effettuare il trattamento chemioterapico erano insostenibili anche perché la saletta di attesa è piccola e poco adatta ad ospitare i malati. Ci sono voluti alcuni mesi per capire come intervenire dal punto di vista strettamente tecnico e per trovare il bacino economico per poter realizzare l’intervento. Ma alla fine possiamo dire che, sebbene si tratti solo di un piccolo risultato per le persone colpite da una malattia così difficile da affrontare fisicamente e psicologicamente, siamo riusciti a portare a casa questa battaglia per migliorare la qualità della vita sanitaria dei pazienti oncologici.

Il risultato raggiunto – evidenzia Perrini – è il frutto di un lavoro di squadra di cui sono particolarmente soddisfatto. A volte basta poco, solo dialogare in maniera sana, senza quelle barriere politiche e ideologiche che non conducono da nessuna parte. E’ mia intenzione ora portare avanti, la stessa battaglia anche per l’Oncologia dell’ospedale di Castellaneta.

Questa settimana sono tornato nuovamente qui per un altro giro perlustrativo, e sono certo che con un impegno corale si potrà ottenere un risultato altrettanto importante. »