Ed ecco il coro della nostra Collegiata: è intagliato e lavorato in legno di noce e risale ai primi anni del 1500.

Nell’architettura ecclesiale rappresenta la parte finale di una chiesa e nacque con il Monachesimo,essendo destinato ai cantori ed agli ecclesiastici durante le funzioni religiose.
Il nostro è costituito da 30 sedili nell’ordine superiore e da 22 nell’ordine inferiore, per un totale di 52 posti. Ogni sedile è separato dagli altri con bellissimi artifici lignei, quali braccioli con motivi ornamentali classici, chimere ,fiorami, e mensolette. Insomma, una vera opera d’arte oltre che odorante di storia, ,di incenso e di umanità.

Tanti anni fa, quando “servivo” la Messa, ancora in lingua latina, con don A. Capriglia,don C. De Siati, don N. Di Comite ecc, la sua visione era impedita ai fedeli da enormi e pesanti tendaggi appena dietro l’altare… e qualche sacerdote, perciò, lo usava come “dormitorio”.