Pubblicità in concessione a Google

Vedendo una foto del caro Biancone, morto a gennaio del 2015, la mente si rallegra, il cuore esulta e si sazia la mia sete di serenità.

Pubblicità in concessione a Google

Che dolcezza in quegli occhi ! Molta di più mondo di pazzi, di guerre,di egoismi, di cialtroni, di effimeratezze, di materialità più becera, sapere che c’é sempre più gente che ama e rispetta questi esseri viventi (da taluni considerati inferiori) che ti danno tutto senza chiedere nulla, fa bene e ti fa sperare in un mondo migliore.

Aver rispetto degli animali può sembrare ovvio ma non é così! La realtà purtroppo è molto diversa. Nonostante siamo ormai nel terzo millennio, molta gente non ha ben chiara l’idea di cosa voglia dire avere rispetto per qualsiasi tipo di animale. Non parliamo infatti dei semplici animali domestici, come cani e gatti, ma in generale di tutte le specie. A fine di lucro, purtroppo moltissime specie di animali vengono trattate come degli oggetti, senza riservar loro, nessun aspetto emotivo. Ma gli animali provano delle emozioni proprio come gli esseri umani, e proprio per questo vanno rispettati.

Diceva Madre Teresa di Calcutta: “perché amare e rispettare questi esseri indifesi davanti alla crudeltà umana? Perché sono eterni bambini, perché non sanno cos’è l’odio ne la guerra. Perché non conoscono il denaro e si consolano solamente con un posto dove rifugiarsi dal freddo. Perché si fanno capire senza proferire parola, perché il loro sguardo è puro come la loro anima. Perché non conoscono l’invidia nè il rancore, perché il perdono è ancora naturale in loro. Perché vivono senza avere una lussuosa dimora. Perché non comprano l’amore, semplicemente lo aspettano e perché sono nostri compagni, eterni amici che niente potrà separare. Perché sono vivi. Per questo e altre mille cose meritano il nostro amore. Se impariamo ad amarli come meritano saremo molto vicini a Dio”.

Si avvicina il Natale: trattare questi esseri con rispetto, dando loro, anche, del cibo, farà contento anche quel Bimbo che nascerà in quella umile capanna!

Pubblicità in concessione a Google