Il sindaco Ciro D’Alò ha appena diffuso un post sui social per informare la città di Grottaglie delle misure in atto nel nostro comune, come nel resto della Puglia.

Dal 6 novembre 2020

La nostra regione si colloca nella zona intermedia di rischio: ARANCIONE. Ecco cosa prevede il DPCM per le zone classificate ad intermedio rischio:

Spostamenti

Vietato ogni spostamento, in entrata e in uscita, dalla Regione (salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza). Vietato ogni spostamento in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel proprio comune.

Chiusure attività ristorazione, consentito solo asporto e domicilio

Chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ad esclusione delle mense e del catering. Resta consentito il servizio d’asporto sino alle ore 22:00. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.

Coprifuoco dalle 22 alle 5

Scatta il coprifuoco dalle 22:00 alle 5:00 su scala nazionale. Il Ministero della Salute insieme alle Regioni valuteranno su base settimanale l’inserimento nelle varie fasce che avranno la durata minima di 15 giorni.

Scuole restano chiuse

A differenza da quanto disposto dal Presidente del Consiglio dei Ministri, il Presidente della Regione Puglia e l’assessore alla salute Lopalco hanno appena comunicato che le nostre scuole rimarranno comunque chiuse, come da ordinanza del 28 ottobre 2020, sino al 24 novembre precisando che se il Governo nazionale riterrà necessaria la riapertura della didattica in presenza, potrà richiedere la revoca dell’ordinanza del presidente della Regione Puglia che la valuterà di intesa col Ministro della Salute.