Pubblicità in concessione a Google

Basterebbe poco per costruire un mondo migliore, più buono e generoso con tutti e che segua il buon esempio di coloro che ci hanno preceduto. Ma…l’ignoranza regna sovrana anche dove non dovrebbe regnare e ha moltissimi discepoli. Memora eos qui eramus… Ricorda chi eravamo. Quello che sei, lo sei grazie alle azioni di uomini e donne che ti hanno preparato il mondo in cui vivi ora. La storia non è soltanto fatta di date e battaglie celebri o di re e imperatori, papi e cardinali, è fatta da tutte quelle persone meno conosciute che ora non ci sono più ma che hanno sofferto, combattuto, respirato, lavorato e gioito: erano i nostri antenati locali. C’é quindi, con pari dignità la “historia patria”. Manzoni docet!
Questa storia degli antenati, delle persone che sono state prima di noi, mi affascina sempre e il più delle volte tento di toglierle dal dimenticatoio in cui la dissennatezza, l’ignoranza e l’insipienza umana dei tempi moderni li hanno relegati e condannati.

Pubblicità in concessione a Google

L’importanza di conoscere il passato

Come insegnava ed ammoniva Tucidide bisogna conoscere il passato per capire il presente e orientare il futuro… perché l’umanità non cambierà mai e manterrà per sempre tutti i pregi e i difetti che ha sempre avuto”.

E sotto certi aspetti, conoscendo l’esperienza del passato, puoi prevedere anche l’evoluzione futura dell’umanità.

Questi personaggi si trovano ancora tra noi, diafani, evanescenti e affascinanti e ci guardano… e, probabilmente, ci commiserano!

Davanti a questo bassorilievo ci siete passati tante volte da vicino e li avete guardati (lo spero)…

Sapete chi sono?

SAMMARCO Girolamo (1497-1562) – E’ stato il fondatore del nostro convento dei Paolotti a Grottaglie e di altri in Puglia – Grande la sua fama di predicatore . A morte avvenuta, lo chiamarono il “Venerabile”.

MARINARO Antonio senior – CARMELITANO – Probabilmente il piu’ importante tra i personaggi illustriLa sua fama e’ legata al Concilio di Trento di cui fu procuratore generale(1545/1563).

BATTISTA Giuseppe (1610-1675) – Il più grande poeta locale e uno dei messimi del barocco italiano – Autore di moltissime opere – Fu socio dell’Accademia degli Oziosi e dell’Accademia dei Gelati di Bologna –

BATTISTA Rosana (1610-1663) – Monaca appartenente all’ordine delle Clarisse – Considerata santa dal popolo per le sue azioni . Bloccò l’insurrezione del 1647, evitando una strage di massa. Cugina del precedente.

DE GERONIMO Francesco (1642 – 1716) – Santo e taumaturgo grottagliese – Gesuita, trascorse la maggior parte della vita a Napoli. Nel Santuario di Grottaglie, a Lui dedicato, si conserva il suo corpo.

RICCHIUTI Niccolò Maria (1674- 1747) – Appartenente al forbito ordine dei Carmelitani – Occupò posti importanti con alti meriti ed onori riconosciutigli da tutti.

PIGNATELLI Carmelo (1820- 1896) – Storico e religioso – Tesoriere nel Capitolo grottagliese, insegnante e studioso,oltre che teologo, che seppe infondere e profondere l’amore per la storia di Grottaglie producendo molte opere significative in merito.

QUARANTA Teresa (1884-1968) –Fondatrice delle Suore del Sacro Costato –Dette luogo nel 1910 in Minervino Murge alla prima comunità delle Suore Missionarie del Sacro Costato, assumendo la carica di Superiora Generale.

Pubblicità in concessione a Google