Pubblicità in concessione a Google

“Si è riunito, nella giornata di mercoledì 3 marzo, il Coordinamento del Partito Democratico di Grottaglie, per proseguire la discussione sul percorso politico verso le prossime  amministrative.

Pubblicità in concessione a Google

Una riunione attesa, dopo le divisioni balzate agli onori della cronaca di questi ultimi tempi.

È stata una riunione costruttiva e tesa al raggiungimento dell’unità del partito, nel corso della quale i dirigenti locali hanno voluto mettere da parte le polemiche e lavorare per un percorso condiviso e unitario.”

E’ quanto comunica il Partito Democratico di Grottaglie.

“Il Segretario cittadino Francesco Montedoro ha ringraziato i partecipanti che hanno dimostrato grande maturità politica (non vi erano dubbi su questo) e senso di attaccamento al Partito e alla sua armonia.

Il Partito Democratico tutto è consapevole di essere il partito che rappresenta una forza imprescindibile per il centrosinistra grottagliese e per questo è necessario che sia unito e giunga compatto alla sfida delle prossime elezioni amministrative.

Si è tutti convinti che solo in questo modo si può riuscire ad essere il punto di riferimento di una coalizione che possa essere competitiva per sfidare il Cantiere del Sindaco uscente ed il centrodestra nelle varie articolazioni che si verranno a creare.

Nell’incontro si è anche parlato di personalità autorevoli che possono ricoprire la carica di Sindaco e rappresentare la proposta politica della coalizione di centrosinistra, quel centrosinistra che sta continuando a crescere intorno alla coalizione Grottaglie NOI.

Sicuramente dovrà essere una personalità di alto livello, che sia il valore aggiunto di una coalizione di centrosinistra che dovrà essere costruita sulla base di un programma innovativo e di cambiamento – vero – per risolvere finalmente le annose questioni sociali più importanti che riguardano la città e che sono state trascurate in questi ultimi anni, prime fra tutte la salute, il lavoro e la tutela dei cittadini.”

Pubblicità in concessione a Google