Francesco Donatelli, Consigliere Comunale, ha presentato interrogazione urgente al Sindaco, all’Assessore ai Lavori Pubblici e al Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Grottaglie inerente via Galvani.

“Da oltre tre anni risulta chiusa e transennata Via Galvani all’altezza di Viale Matteotti e, pertanto, preclusa al traffico fino a Via Mercadante, considerato che la causa della chiusura al traffico di tale strada sembra sia dovuta ad un abbassamento della sede stradale tra Viale Matteotti e Via Mercadante visto che, tale situazione potrebbe determinare ulteriori cedimenti della strada e danni alle abitazioni circostanti, preso atto che, in data 29 ottobre 2018 l’assessore pro-tempore ai Lavori Pubblici, in risposta ad una precedente interrogazione, confermava che il cedimento stradale fosse riconducibile all’esistenza di un collettore di rete fognaria e/o acqua piovana che attraversa alcune vie cittadine, tra cui Via Galvani e Via Marconi. In tale occasione l’assessore ci informava che, da circa un anno erano in corso interlocuzioni con AQP finalizzate a risolvere definitivamente le problematiche relative alla “galleria” in questione tanto da annunciare la volontà di indire una Conferenza di Servizi tra Comune di Grottaglie e Acquedotto Pugliese. Il tutto con l’impegno ad informare il Consiglio Comunale sugli sviluppi della questione”.

Scrive Donatelli nella interrogazione.

“Purtroppo, alla data odierna, non si hanno notizie riguardanti la soluzione della citata criticità anche per escludere eventuali ulteriori cedimenti della strada e danni alle abitazioni circostanti, ma anche per agevolare il traffico penalizzato dalla chiusura di una importante arteria del centro cittadino, tra l’altro, adiacente a Via Marconi interessata dai lavori di sistemazione dei marciapiedi. Premesso quanto sopra, facendosi portavoce del disagio di tanti cittadini, il sottoscritto consigliere comunale interroga l’amministrazione comunale per conoscere: se è stata indetta l’annunciata Conferenza di Servizi e quali sono gli sviluppi relativi alla interlocuzione con AQP; quali sono gli intendimenti e le azioni programmate e/o messe in atto per porre fine alla situazione di disagio e di eventuale pericolo per i pedoni che transitano e per i residenti delle abitazioni prospicienti, ma anche per ripristinare, finalmente, il regolare svolgimento del traffico veicolare”.