Pubblicità in concessione a Google

Grottaglie è anche questa:basta saperla vedere!

Pubblicità in concessione a Google

Ovvero, la Grottaglie vista con gli occhi e gli scritti di qualche secolo fa: alla fine del seicento, Tommaso Niccolò d’Aquino,verseggiava: “Desuper apparent clivosa mapalia Cryptae Pastorumque lares, fumosaque tecta…” e Cataldo Antonio Atenisio-Carducci ben traduceva: “Mirasi poi da l’alto in bel prospetto de le Grottaglie l’inegual collina, e i rustici tuguri, ed ogni tetto fumante di sua plastica fucina!

Scriveva Giuseppe Petraroli:”…la visione più armonica e lineare del suo panorama si coglie a pochi kilometri partendo da Taranto.Si può osservare il morbido declinare delle colline,propaggini estreme delle Murge,intorno un’ampia pianura fertile di pascoli, di vigneti e di ulivi… il primo balcone sul Jonio che in pieno gennaio, quando il sole in quel paese non manca,apparisce festante tra i frequenti mandorli in fiore dei sottostanti giardini...”

Pubblicità in concessione a Google