Tanto coinvolgimento e partecipazione per l’edizione 2019 della festa dell’uva. Una due giorni all’insegna di uno dei simboli del nostro territorio e della nostra capacità produttiva.” E’ quanto affermano in una nota i gruppi consiliari di Sud in Movimento e RiGenerazione.

Una manifestazione fortemente voluta da Mario Bonfrate Assessore con delega all’agricoltura del Comune di Grottaglie – spiega la nota, caratterizzata da momenti di discussione affrontati con un taglio tecnico e di prospettiva. La prima serata si è aperta con una discussione mirata alla logistica come strumento di sviluppo del settore. Sono intervenuti il Presidente dell’Autorità portuale di Taranto, Aeroporti di Puglia, Luca Lazzaro per Confagricoltura Puglia, APEO e l’ITS Logistica Puglia, i quali hanno affrontato l’argomento con competenza offrendo spunti interessanti. Lo sviluppo di un intero comparto, quello agricolo, cresce soprattutto in considerazione della strategica posizione della Città di Grottaglie che si pone come snodo principale lungo l’asse Aeroporto – Porto e che solo la creazione di una rete di attori può permettere alla logistica di essere uno strumento per il rilancio del settore.

La seconda serata ha affrontato la discussione legata all’innovazione varietale dell’uva da tavola e la questione brevetti e royalties, Sono intervenuti Roberto Manno del team WebLegal, Vincenzo Lupo Confagricoltura Taranto, Luca Lazzaro Pres. Gal Magna Grecia e Angelo Gaspare agronomo Food Agri Service, con la moderazione di Teresa Mannuzzi direttrice di uvadatavola.com. Argomenti delicati che vanno compresi e governati per non danneggiare il lavoro dei nostri imprenditori agricoli.

Le due serate si sono concluse con il percorso enogastronomico che ha visto la collaborazione degli operatori della ristorazione presenti nel centro storico, serate condite da un coinvolgente intrattenimento musicale

«Un evento importante che dimostra l’attenzione dell’amministrazione di Grottaglie verso il comparto agricolo – commenta l’Assessore Mario Bonfrate – ed in particolare verso l’uva da tavola, che rappresenta una parte trainante dell’economia cittadina. Il centro servizi per agricoltura, rimesso a nuovo di recente, sarà un ulteriore tassello che la giunta guidata dal sindaco D’Alò metterà in campo per il settore agricolo. A breve, tra le altre cose, parleremo di sicurezza nel comparto con un incontro con l’Inail. Le attività produttive sono e saranno fondamentali per la politica di governo di questa città.»