Pubblicità in concessione a Google

Caro vecchio lampione a braccio, eri perfettamente intonato al carattere di ogni quartiere, con le sue case basse ed antiche, con le sue strade strette, con le sue gradinate a gomito, con i suoi vicoli avvolgenti e caldi di umanità,con le sue “nchiosce” che ti avvolgevano e ti abbracciavano con la loro semplicità.

Pubblicità in concessione a Google

Si capisce bene che gli amministratori e gli imprenditori dell’epoca che ti collocarono, ebbero presente non solo l’esigenza di illuminare il paese, ma anche quella di abbellirlo un poco. Quanto bisogno avevamo ed abbiamo di bellezza! E tu ti amalgamavi bene con le mura bianche e le lastre di pietra delle strade, oggi scomparse e sostituite dal nero bitume.
Se tu potessi parlare… chissà quante cose hai visto, quante nefandezze, cretinate e quanti baci di innamorati rubati alla flebile tua luce bianca e triste, ma sincera.

Con la tua scomparsa,sostituito dal progresso che avanza e cancella, anche il colore della nostra cittadina è cambiato, come tutto e come sempre: certo le nuove lampade sono più economiche, più durevoli e più efficienti, ma tu eri più romantico e più a misura di uomo.

(Foto De Vincentis)
N.B. La corrente elettrica “arrivò” a Grottaglie nel 1925.

Pubblicità in concessione a Google