Un po’ di storia (che fa sempre bene alla mente ed al cuore) e qualche spiegazione: questa piazza “scoperta” del mercato, che fu abbattuta a fine anni ’50 per far posto alla nuova “coperta”, di via delle torri a Grottaglie.

La piazza fu inaugurata nel 1934, in pieno regime fascista e, successivamente,post mortem, fu intitolata a Bruno Mussolini, il figlio/pilota del fondatore del Fascismo, morto tragicamente e nel pieno della giovinezza, in un incidente di volo a Pisa.
Egli, per qualche tempo era stato, con la sua squadriglia, all’aeroporto di Grottaglie: ecco uno dei motivi dell’intitolazione ed infatti, alla sua morte, fu celebrata una messa nella Chiesa Matrice.
Questa foto è di poco dopo la sua costruzione, anni’30: c’era una bellissima fontana di cui si è persa ogni traccia e le due costruzioni in fondo, ai lati, erano adibite alla vendita del pesce

Una piazza un po’ spoglia,semplice e sobria ma certamente consona e proporzionale ad una società fondamentalmente agricola che non navigava nell’oro e non aveva molto denaro da spendere!

Una curiosità: vedete quella ringhiera? Dopo l’abbattimento, fu montata all’esterno della Chiesa dei Paolotti, dove la potete ancora ammirare!