Pubblicità

A me non sono mai piaciuti i cappelli ma ricordo che mia madre me lo comprò per il periodo invernale, uno di quelli di lana in cui si abbassavano le falde per coprire le orecchie e stare caldi durante il periodo invernale.La moda era quella!

PubblicitàPubblicità

Questa bellissima cartolina di tanti e tanti anni addietro, sprizza umanità, calore, convivenza da ogni pixel … quando intrattenersi vicino ad un asino o ad un cavallo faceva parte della quotidianità della vita,della famiglia e della società.

Uno spaccato di vita quotidiana di tanti anni fa… traini che attraversano le vie, gente che discute, ragazze che riempiono l’acqua alla fontana (la cartolina è, quindi, posteriore al 1916, anno in cui fu inaugurato a Grottaglie l’acquedotto pugliese).

Ecco (estrema destra e sinistra) i due negozi di cappelli, che io ricordo negli anni ‘50 (la foto è molto ma molto più vecchia), uno di fronte all’altro a “farsi concorrenza” nella piazzetta della “Maddalena”.