Pubblicità in concessione a Google

Una foto di tanto tempo fa: una via piena di umanità ,di movimento e di sentimento, con le sue bancarelle al sole, i vocii della gente, le contrattazioni della mercanzia, i pochi soldi che circolavano, i grembiuli delle donne che dovevano rientrare in casa per poi dedicarsi alla cucina. Ricordo vagamente, su quella strada, un negozio di alimentari con la sua rubiconda padrona…Clementina!
Per coloro che lo ignorano, Federico di Palma, illustre personaggio grottagliese, nato nel 1869, fu in parlamento in tre legislature, dal 1903 al 1913. Nel 1915 fu direttore della “Rivista Navale” e collaborò con la “Illustrazione italiana”. Contribuì all’ampliamento dell’Arsenale Militare di Taranto (la città spartana gli ha dedicato una centralissima via), fu un interventista nella prima guerra mondiale e si arruolò come tenente del genio.

Pubblicità in concessione a Google

Morì nel corso di tale guerra, per una grave malattia (doppia polmonite, pare) che lo colpì mentre era in Cadore quale tenente del Genio. A Grottaglie l’elogio funebre fu tenuto dall’arciprete Giuseppe Petraroli.

(La foto credo che sia della premiata ditta De Vincentis)

Pubblicità in concessione a Google