Una croce di colore rosso tracciata su alcuni ulivi infettati dalla 'Xylella fastidiosa', il batterio che sta decimando gli ulivi del Salento, Brindisi, 24 marzo 2015. ANSA/ MAX FRIGIONE

“Fa piacere che in una dichiarazione di poco fa, il Ministro Gian Marco Centinaio abbia confermato il suo approccio collaborativo con il territorio pugliese nell’individuazione delle modalità di contenimento della Xylella. Inoltre, come anticipato nelle nostre linee guida pubblicate qualche settimana fa, il ministro dichiara che ci impegneremo per la tutela del paesaggio, per il sostegno agli imprenditori del settore e per evitare di eradicare le piante non infette”, ha commentato cosi il parlamentare grottagliese Gianpaolo Cassese, intervento sulla querelle sorta negli ultimi giorni sulla emergenza xylella, a seguito delle dichiarazioni di Grillo.

“La settimana prossima sarà ufficializzata in Commissione Agricoltura l’indagine conoscitiva sulla Xylella, proposta dal gruppo di maggioranza M5S. La posizione del Governo riguardo questa vicenda su cui tanto si discute è chiara”, ha aggiunto Cassese.

“In questi giorni, invece, ha tenuto banco una polemica sui media a partire da alcuni post sulla Xylella pubblicati sul blog di Beppe Grillo che, com’è noto oramai da tempo, è un blog privato in cui il Garante del Movimento pubblica sue opinioni personali o le opinioni di giornalisti o di studiosi che generalmente non trovano spazio su altri strumenti di informazione. Si tratta dunque di contenuti per nulla collegati all’azione politica del MoVimento 5 Stelle che, al contrario, ha un approccio esclusivamente scientifico, in particolare su alcune tematiche come la Xylella, gravissima fitopatologia che, se non contenuta adeguatamente nella sua diffusione, cambierà il volto dell’olivicoltura italiana e forse mediterranea, con danni incalcolabili al settore”, ha tenuto a chiarire  il parlamentare grottagliese.