Giunge quest’anno alla sua terza edizione l’ ART DAY, evento d’ arte musica e cultura che si svolgerà sabato 21 maggio 2016 a Grottaglie (14.00 – 00.00), in Viale dei Maratoneti (nei pressi dello stadio D’Amuri).

Anche quest’anno, con la passione e la tenacia di sempre, gli organizzatori (riunitisi nella neonata associazione di promozione culturale METAMORFOSI), si sono orientati su uno slogan ben preciso: “Il territorio è nostro, dipingiamolo insieme!“. Attraverso questo messaggio, esprimono la volontà di volersi riappropriare di un territorio, il loro, troppo spesso deturpato ed abusato. Quale veicolo migliore per farlo rivivere, se non attraverso l’Arte, in grado di renderlo protagonista?

All’ArtDay, edizione 2016, prenderanno parte numerosi artisti: ceramisti, writers, bodypainters, breakers, cantanti, musicisti,  che daranno vita ad un vero e proprio spettacolo a cielo aperto. Il Viale dei Maratoneti diverrà una vera e propria galleria d’arte,dove tutti potranno partecipare alle attività, assistere alle realizzazioni dei graffiti, alle estemporanee d’arte, alle mostre fotografiche, prestarsi all’abilità artistica dei bodypainters, il tutto accompagnato da un programma musicale che vede protagonisti numerosi gruppi locali. Tra questi vi saranno i Revival Gruppo Duemila, i Tankshell, i Funketti Allucinogeni, gli Overload, Ossi, il nuovissimo progetto musicale di Shot Fi Kill Crew( Paglia selecta,veterano dj dello scenario Raggae Grottagliese, Blunt D.Infarto, Mike P.Bombolino e la loro ballerina ufficiale Violex) ,e i promettenti ragazzi di Linea Pesante Crew, che con la loro carica ed energia scalderanno l’atmosfera per il super ospite di quest’anno: I COLLE DER FOMENTO.

Il Gruppo Musicale Colle Der Fomento nasce a Roma nel 1994 dall’incontro di Masito e Danno, due giovani rapper capitolini, con Ice One, figura chiave dell’Old School Italiana. Il gruppo esordisce nel 1994 con l’album “Sopra il colle”,con il quale si impone come nuovo fenomeno della scena Hip Hop, accanto a grandi nomi già affermati del calibro di Sangue Misto e Articolo 31. Una grande carriera tutta in ascesa. Attualmente il gruppo è impegnato nella registrazione del quarto album discografico.

Un’esplosione di buona musica e talenti sul palco dell’ArtDay, ma non solo. Tanta consapevolezza degli attuali e preoccupanti fenomeni sociali, come l’omofobia, l’ineguaglianza sociale, su cui, per l’occasione, si punterà l’attenzione attraverso un pubblico ma breve dibattito, al quale interveranno componenti dell’Associazione Metamorfosi, Arci Grottaglie, Hermes Academy, Arcigay Taranto,Tempo di Cambiare e il Popolo degli Ulivi,che presenzieranno anche per tutto il resto dell’evento con degli stand informativi nella Zona Verde (Zona Cultura) per chiunque volesse confrontarsi e conoscerne l’operato.

Nella Zona Gialla (Zona Arte) invece, oltre a tutte le attività artistiche sopraelencate vi sarà un laboratorio creativo per bambini a cura del GLA (Educare all’Arte) di Villa Castelli ,che intratterrà tutti i piccolini, coinvolgendoli in giochi d’arte, il Teatro Menzatì, Ciclofficine irregolari (esibizione di bmx su rampe, creazione artigianale di bici), la mostra della ceramica locale e della fotografia, il mercatino del vinile e tanto altro ancora.

«Quando l’aggregazione collettiva è organizzata attraverso l’esplicazione di attività artistico-culturali e finalizzata anche a sensibilizzare verso l’accettazione del “diverso”- dichiara il Sindaco Ciro Alabrese – rappresenta indiscutibilmente un percorso sano e intelligente, che riesce, quasi sempre, ad accrescere le potenzialità socio-culturali di un Territorio. E spesso l’arte in genere, è il mezzo più veloce ed efficace, per veicolare messaggi di rilievo sociale, indirizzati soprattutto ai più giovani

«Una vera e propria scommessa- commentano gli Organizzatori – Abbiamo voglia di dar spazio a tutti, di offrire a chiunque la possibilità di prendere concretamente parte alle attività,di sporcarsi le mani,di colorarsi e al tempo stesso di riflettere,di esprimere la propria voglia di cambiamento e di accettazione dell’altro, del “diverso”. Proprio per questa ragione,abbiamo cercato di mescolare stili ed espressioni differenti di arte e musica in un’unica giornata,all’insegna della CONDIVISIONE e della CONSAPEVOLEZZA. Ci auguriamo la massima partecipazione, per festeggiare insieme questo terzo compleanno dell’Arte, attraverso un’ edizione davvero speciale e costruttiva