Territorio-uva-tendone-vigna

Ludovico Vico comunica sulla sua pagina facebook l’interrogazione parlamentare presentata alla Camera dei Deputati, all’attenzione dei Ministri delle Politiche Agricole e Forestali e dell’Interno sui 38 casi di tagli ai tiranti di numerosi tendoni di uva da tavola a Grottaglie.

Questa la missiva:

“Interrogazione ‪#‎DeputatiPDPuglia‬

Grottaglie(Ta): tendoni di uva da tavola danneggiati,tralci e tiranti tagliati di netto. In due mesi 38 casi. 

Al signor Ministro dell’Interno
Al Signor Ministro delle Politiche Agricole e Forestali

Premesso che

– In data 7 giugno u.s., il Questore di Taranto, Dott. Stanislao Schimera ha incontrato una folta rappresentanza di produttori di uva da tavola di Grottaglie (cittadina di 32mila abitanti ad est di Taranto), guidati dai vertici di Confagricoltura Taranto;
– Dall’incontro, tenutosi presso gli uffici del Commissariato di Polizia di Grottaglie, è emerso un quadro molto serio e preoccupante in riferimento ai trentotto casi segnalati in meno di due mesi con tendoni danneggiati, tralci e tiranti tagliati di netto;
– Anche sulla base di quanto riportato dalla stampa locale vi è un forte allarme su questo, vasto, fenomeno criminale che sta destabilizzando numerose aziende nel territorio compreso tra le province di Taranto e Brindisi;
– Agricoltori e associazioni di categoria lamentano, inoltre, il prodursi di un effetto domino sul mercato e proprio agli inizi della stagione poiché i commercianti sono preoccupati e non vogliono chiudere contratti e acquistare prodotto in queste aree considerate a rischio;
– Si tratta di un settore che produce una parte considerevole dell’uva da tavola di Puglia e d’Italia, con una valore pari a 80 milioni di euro
– il Questore ha ribadito la indispensabile necessità di una piena collaborazione degli operatori agricoli per fronteggiare questa emergenza anche in considerazione dello spread esistente tra episodi e denunce, con 8 denunce a fronte di 38 episodi segnalati dagli agricoltori nel corso dell’incontro;
– in data 9 giugno u.s. , il prefetto di Taranto Umberto Guidato, ha riunito il Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica per analizzare il caso del racket dei tendoni a Grottaglie ascoltando la testimonianza dei vertici delel organizzazioni di categoria;
– a seguito della riunione si è stabilito di schierare “uomini e mezzi adeguati per debellare il fenomeno del racket che sta seminando paura tra i tantissimi produttori di uva da tavola;
– Grottaglie, con Castellaneta e Ginosa, costituiscono il cuore della produzione di uva da tavola della provincia di Taranto che, da sola, produce oltre 230mila tonnellate l’anno, quasi il 25 per cento del prodotto italiano.

Si chiede di conoscere quali ulteriori iniziative il governo intenda porre in essere, con potenziamento di uomini e mezzi e sistemi di videosorveglianza, d’intesa con gli enti locali, per contrastare il fenomeno criminale esposto in premessa e per tutelare un settore chiave dell’agroalimentare pugliese ed italiano.

Vico, Pelillo, Ginefra, Mongiello, Grassi, Mariano, Bordo, Capone, Boccia, Ventricelli, Cassano, Losacco, Massa.