Il Comune di Grottaglie si aggiudica i contributi concessi dalla Regione Puglia per gli interventi volti a favorire un sistema integrato di sicurezza nell’ambito del territorio regionale.

50 videocamere vigileranno su Grottaglie

Ad integrazione dell’attuale sistema di videosorveglianza comunale, che a regime conterà circa 50 telecamere localizzate in tutte le zone critiche cittadine, l’amministrazione comunale vuole dare avvio, con questo finanziamento, alla realizzazione di un progetto sperimentale inerente un sistema centralizzato di varchi abilitati alla lettura targhe a fini di sicurezza urbana, coordinato dall’ufficio Servizi Informatici e con la collaborazione della Polizia Municipale in accordo con le altre Forze dell’Ordine presenti sul territorio grottagliese.

Accesso alla città con la lettura sulle targhe

Il progetto preliminare prevede la realizzazione di 9 portali per la lettura targhe e transiti in entrata e/o uscita, posizionati nei diversi punti di accesso alla città individuati con le Forze dell’Ordine.

I portali saranno caratterizzati sia da telecamere OCR con riconoscimento targhe che da telecamere fisse collegate al sistema di videosorveglianza cittadino del Comune di Grottaglie in alcuni casi già esistenti. In un passo successivo la centrale operativa sarà collegata al Sistema Centrale Nazionale Targhe e Transiti, tale collegamento permetterà di acquisire automaticamente le liste aggiornate dei veicoli rubati.

Valido supporto alle Forze dell’Ordine

Il sistema offrirà un valido supporto alle attività di indagine delle Forze dell’Ordine, che tramite l’applicazione di filtri avanzati potranno ricostruire gli spostamenti di un veicolo sospetto rilevato presso diversi varchi di controllo, ricercare tutti i transiti di un determinato veicolo (anche partendo da una targa parziale) o visionare tutti i transiti di un varco in un determinato periodo in maniera rapida.
Inoltre sarà possibile per compiti di istituto della Polizia Municipale, collegarsi anche alla banca dati della Motorizzazione Civile e di Ancitel. Verranno così notificati i transiti ad esempio di mezzi non revisionati o non assicurati.
Al pari del sistema di videosorveglianza cittadino, anche il sistema di lettura targhe potrà essere utilizzato congiuntamente da tutte le forze di polizia in modo autonomo ed indipendente.

La finalità di questo progetto, messo a punto dall’assessore Vincenzo Quaranta e dal settore Sistemi informativi del Comune di Grottaglie, è quello di avere a disposizione un ulteriore strumento di controllo che andrà ad affiancarsi alla videosorveglianza cittadina e rafforzerà l’attività investigativa di prevenzione e repressione delle Forze di Polizia sia per i reati contro il patrimonio che per i reati legati al codice della strada, aumentando così il grado di sicurezza sul territorio grottagliese.

Dove verranno installate le videocamere

Le telecamere verranno posizionate nelle vie considerate principali arterie di entrata e/o uscita dalla città di Grottaglie: Via partigiani caduti ang. SP 83 per Monteiasi; SP 86 per San Marzano di San Giuseppe; Rotatoria via Rodari ang. viale dello Sport; Via Madonna di Pompei ang. Viale Ariosto; Via Padre d’Amuri ang. Via Parri (1^ traversa); SP 73 per Villa Castelli ang. Via Parri (1^ traversa); SP 72 per Martina Franca ang. Via Capri; Via XXV Luglio dopo chiesa dei Paolotti; SP 74 per Montemesola nei pressi Cimitero.