PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Terza tappa oggi per il 97° Giro d’Italia partito in Irlanda del Nord.  Ci si sposta ad Armagh per una tappa molto facile, tutta pianeggiante, che porterà, dopo 187 km,  il Giro a Dublino. Ieri ha trionfato Marcel Kittel in volata. Maglia rosa a Michael Matthews.

Armagh è una piccola cittadina di 16.000 abitanti. Qui San Patrizio fonda la sua prima chiesa e il leggendario Re d’Irlanda, Brian Boru, è stato sepolto dopo la battaglia di Clontarf. I protestanti e i cattolici condividono la sede ecclesiastica principale. Neanche 25mila abitanti, ma molta personalità e tanto, tanto fascino. Se la visitate non perdetevi: Saint Patricks Cathedral (XIII secolo, Protestante), Saint Patrick Cathedral (XIX secolo, Cattolica), Armagh Planetarium, Navan Centre &Fort (Emain Macha, Sito archeologico), Armagh Franciscan Friary (XIII secolo). Il 17 marzo c’è il St. Patrick’s Day. Gustate la cucina locale con la carne di Angus irlandese (Irish steak), il pesce e crostacei al forno, affumicati o in zuppa accompagnati da un Armagh Cider. Qui il Giro non c’è mai stato.

L’arrivo è previsto invece nella grande Dublino: 530.000 abitanti. Pur essendo il centro economico irlandese, Dublino rimane una piccola ma vivace capitale, il cui centro storico è pieno di pub in cui ascoltare musica dal vivo e degustare birre e whiskey di ogni genere e qualità. L’architettura predominante risale all’epoca georgiana (XVIII secolo) e contraddistingue buona parte della città. Se decidete di visitarla non perdetevi  Christ Church Cathedral (XIX secolo), City Hall (XVIII secolo), National Museum of Ireland, National Gallery of Ireland, Temple Bar district, Trinity College (XVI secolo), The Dublin Castle (XIII secolo), The Spire (Scultura/Sculpture), St. Patrick’s Cathedral, Guinness Storehouse, James Joyce Center. Assaggiate la carne di Angus irlandese (Irish steak), l’Irish stew (spezzatino di agnello), il Lamp soup (zuppa di carne e verdura), il Colcannon (purè di patate e cavolo), il Dublin Coddle (stufato di salsiccia), il Bacon and Cabbage (stufato di pancetta e cavolo), il Boxty (crocchetta o frittelle di patate), l’Irish bread (pane con bicarbonato di sodio) e l’imperdibile Irish Coffe tutto innaffiato di Guinness (Birra di tipo Stout-Porter/Stout-Porter beer) e Irish whiskey (Distillato tre volte/Triple distilled). Anche Dublino è all’esordio come città di tappa.

Domani e dopodomani il Giro riposa perché la carovana rientra in Italia.

G12_Template_plan_sopr

 

Se vi piace il Giro d’Italia leggete ogni giorno Gir: vi terremo informati su questa affascinante corsa rosa.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802