«Le logiche della grande distribuzione organizzata dimostrano la loro vera faccia anche a Taranto, con le vertenze Auchan e Coop.» A dichiararlo è una nota a firma di Giovanni D’Arcangelo, segretario generale della Filcams Cgil di Taranto.

«Con la solita scusa della crisi e delle perdite – aggiunge D’Arcangelo, e nonostante da parte dei lavoratori e dei sindacati si è mostrata la voglia di venire incontro concretamente alle esigenze delle aziende, da parte loro non si trovano che muri e tagli. Tagli dolorosi per un territorio che vive quotidianamente lo stillicidio dei posti di lavoro, e per noi che ogni giorno riconosciamo nei volti delle lavoratrici e dei lavoratori i numeri che vengono troppo facilmente agitati sui tavoli della contrattazione, sappiamo che perdere anche solo un posto di lavoro è una sconfitta. Giovedì, durante l’incontro Coop Estense e parti sociali a Bari, non è stato possibile trovare nessun accordo.

Siamo contrari all’esternalizzazione dei servizi, anche siamo disponibili ad un’apertura sul contratto integrativo – continua D’Arcangelo  – l’unica richiesta è stata quella che la Coop rinunciasse a esternalizzare i lavori di alcuni reparti. Una garanzia che non ci è stata concessa dall’azienda, nonostante l’accordo fosse a portata di mano. Attendiamo l’incontro presso il Ministero del Lavoro, ma nel frattempo siamo pronti a qualsiasi iniziativa di lotta. La stessa situazione la stiamo vivendo con la vertenza Auchan, un’azienda che ha intenzione di licenziare cinquanta lavoratori solo su Taranto. Oggi l’incontro si è concluso con un nulla di fatto.

La Filcams Cgil – aggiunge il segretario generale tarantino – non è disponibile a qualsiasi soluzione che metta sul piatto la possibilità di lasciare un solo lavoratore a casa, ma nonostante abbiamo dimostrato disponibilità ad andare incontro alle esigenze delle aziende, alle quali comunque continuiamo a chiedere di prendere in considerazione percorsi alternativi al licenziamento, Auchan e Coop mostrano l’insensibile volto della grande distribuzione organizzata, che risponde evidentemente a logiche troppo distanti dai territori in cui insistono i loro ipermercati.

Per questi motivi – conclude Giovanni D’Arcangelo, segretario generale della Filcams Cgil di Taranto – è urgente aprire una riflessione sul rapporto tra il territorio e il commercio, sia esso negozio di vicinato o grande distribuzione e la Filcams lo farà proprio il 4 giugno prossimo, con la presenza a Taranto della segretaria nazionale Maria Grazia Gabrielli.»