PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

«La tragedia di Via Pupino, con la perdita di una vita umana, con il ferimento di altre persone, con la paura e il disagio per decine di famiglie ci rattrista e ci colpisce profondamente», così il Presidente di ANCE Taranto Antonio Marinaro che esprime anche a nome di tutti le imprese del settore il profondo cordoglio ai familiari e alle persone colpite.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Secondo il Presidente Marinaro il tragico evento accaduto nella centralissima Via Pupino ripropone in tutta la sua assoluta emergenza lo stato di complessivo decadimento sociale, economico e anche edilizio del borgo. «Ormai – evidenzia un comunicato di ANCE Taranto – Sezione Costruttori Edili di Confindustria Taranto – capita sovente che, passeggiando per le vie centrali della nostra città ci si trovi al cospetto di facciate di edifici segnate implacabilmente dal tempo, dall’abbandono e dal degrado.
Un impoverimento edilizio evidente per un declassamento urbano che attrae marginalità e fragilità sociali, in un circolo vizioso che sembra essersi ormai impadronito di larghi brani della città storica.

L’ANCE Taranto ripropone al Sindaco e a tutta l’amministrazione comunale l’urgenza di una visione complessiva delle problematiche di riqualificazione e consolidamento dell’intera parte storica del nostro tessuto urbanistico che comprende la Città Vecchia ma anche il Borgo. Si rende dunque indispensabile – con il dialogo ed il contributo di tutti , con la rinnovata attenzione del Governo Regionale, del nuovo Assessore tarantino Liviano e di tutti i nuovi rappresentanti territoriali in Regione – lavorare per un immediato e visibile rilancio delle politiche di rigenerazione urbana a partire da quelle per la città storica.

Per far ciò – prosegue ANCE Taranto, diventa a questo punto davvero imprenscindibile puntare con immediatezza a risolvere due questioni fondamentali: individuare un assessore all’urbanistica che possa autorevolmente dare i giusti impulsi per le azioni di rilancio urbano e dotare tale fondamentale settore dell’amministrazione delle risorse che servono per fare piani, programmi e progetti per Taranto.

Un assessorato all’urbanistica “senza portafoglio” e senza mezzi per operare, sarebbe assolutamente inefficace e improduttivo e servirebbe solo a scrivere nuove storie di ritardi ed inadempienze

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802