Pubblicità in concessione a Google

Oltre 200 appuntamenti gratuiti in tutta Italia per informarsi, discutere e capire come gestire e programmare le risorse finanziarie personali e quelle della propria famiglia, approfondendo i temi del risparmio, degli investimenti, delle assicurazioni e della previdenza. Questo l’intento della prima edizione del “Mese dell’educazione finanziaria” che si tiene dall’1 al 31 ottobre 2018 e il cui calendario è disponibile sul sito www.quellocheconta.gov.it.  L’iniziativa è stata promossa dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria (cui contribuisce anche il Ministero dell’Economia e delle Finanze).

Pubblicità in concessione a Google

L’iniziativa è stata lanciata il 24 luglio scorso dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, diretto dalla prof.ssa Annamaria Lusardi, direttore del Global Financial Literacy Excellence Center di Washington, recentemente premiata negli Stati Uniti con il Ketchum Prize dalla FINRA Foundation e in Finlandia con un dottorato ad honorem dalla Università di Vaasa.

Eventi in programma

Gli eventi in programma nel “Mese dell’Educazione finanziaria” si rivolgono a tutti: bambini in età pre-scolare, studenti delle scuole primarie e secondarie, adulti, donne, anziani, famiglie, insegnanti, piccoli imprenditori, studenti universitari, rappresentanti del mondo accademico impegnati sui temi dell’educazione finanziaria. Promotori delle iniziative sono le 10 istituzioni che compongono il Comitato, tra le quali anche il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha coordinato le attività di questa prima edizione del “Mese”. Moltissimi sono gli eventi organizzati da soggetti terzi: associazioni di vario genere (da quelle dei consumatori a quelle professionali fino a quelle teatrali), fondazioni (incluse quelle impegnate contro l’usura), scuole di diverso ordine e grado, università, imprese del settore bancario e finanziario e non solo. A raccogliere l’invito ad aderire al “Mese” sono stati moltissimi soggetti che hanno consentito di mettere nel programma oltre 200 eventi gratuiti. Per assicurare un’ampia partecipazione le iniziative sono promosse su tutto il territorio nazionale, tra cui grandi città e piccoli centri come Casalecchio di Reno, Vigevano, Paglieta, Lido di Camaiore, Romano D’Ezzelino, Chieri, Fermo, Sacile, San Vito al Tagliamento.

fonte: Ministero dell’Economia e della Finanza

Pubblicità in concessione a Google