Negli ultimi tempi si sono via via accentuate le lamentele e le segnalazioni da parte dei cittadini che denunciano l’abbandono di rifiuti, consistenti per lo più in imballaggi di carta e cartone, da parte dei commercianti che occupano il mercato settimanale del giovedì nei pressi dello stadio A. D’Amuri.

Più volte queste segnalazioni ci sono giunte anche in redazione e quest’estate dalle pagine di questo blog ci chiedevamo il perché il giovedì l’area mercatale diventa una discarica a cielo aperto.

A tal proposito in queste ore l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Grottaglie ha precisato che l’Ordinanza Sindacale del 2010, n° 163, disciplina in modo esaustivo le modalità di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani, ivi comprese le relative sanzioni per i contravventori.

A tal proposito nella giornata di giovedì 9 ottobre, coordinati dall’Assessore all’Ambiente, Maurizio Stefani e dall’Assessore al Commercio, Antonio Santoro, diverse unità della Polizia Municipale dirette dal loro Comandante, il capitano Giovanni Esposito e di Operatori Ecologici, hanno passato in rassegna l’intera area del mercato settimanale, ricordando agli operatori commerciali il rispetto rigoroso dell’Ordinanza Sindacale soprarichiamata e nel contempo attuando una efficace opera di prevenzione.

stefani-maurizio“Devo dire, ha affermato l’Assessore all’Ambiente Maurizio Stefani, che questa azione di controllo, che già avevamo organizzato in dettaglio con il Comando di Polizia Municipale, ha avuto i suoi efficaci risultati, poiché al termine del mercato non vi era quasi traccia di rifiuti abbandonati per terra lungo i vialoni ove insiste il mercato”.

“Mi auguro, – prosegue Stefani-, che gli operatori, ma anche gli stessi visitatori, facciano tesoro della giornata di oggi, anche perché un ambiente pulito ed ordinato è un vantaggio innanzitutto per loro stessi”.