Procede la riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani, ed insieme all’ampliamento dell’area cittadina interessata alla raccolta differenziata ed alla contestuale eliminazione dei cassonetti stradali per la raccolta differenziata, Grottaglie si dota anche dei necessari strumenti di controllo per rilevare e sanzionare i cittadini pigri ed indisciplinati che – incuranti della legislazione vigente e delle norme della convivenza civile, abbandonano dove capita i loro rifiuti.

E’ infatti partito da un paio di settimane il servizio di controllo di alcune zone cittadine particolarmente afflitte dagli effetti di questo incivile comportamento, espletato tramite microcamere opportunamente posizionate, in grado di riprendere ed identificare coloro che depositano i loro rifiuti senza rispettare gli orari o le modalità prescritte. La prima zona controllata è stata piazza Santa Lucia, nel cuore del centro storico, tra la omonima chiesetta e la pinacoteca comunale. Come ci ha confermato il comandante del corpo di Polizia Municipale di Grottaglie, Ten. Giovanni Esposito, le microcamere sono state piazzate qualche giorno fa ed hanno “immortalato” alcuni cittadini che – incuranti delle regole e degli avvisi – si sono resi protagonisti di abbandoni “selvaggi” dei loro rifiuti. Al momento si sta procedendo all’esame delle immagini ed al riconoscimento dei soggetti da sanzionare, a cui verrà presto contestato il loro comportamento con tanto di multa consegnata a casa.

Le microcamere intanto sono state piazzate in altre zone cittadine per continuare a svolgere il loro dovere, con la speranza che sempre meno grottagliesi si rendano protagonisti di comportamenti che offendono e recano disagio a tanti altri concittadini, non tanto per il timore delle sanzioni economiche, ma piuttosto perché sempre più consapevoli delle ripercussioni del loro gesto.

Pubblicità