La Giunta regionale pugliese con la sesta manovra per la disponibilità di Bilancio, libera dal Patto di Stabilità importanti risorse anche per il mondo dell’agricoltura.” Lo dichiara in una nota l’Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari, Fabrizio Nardoni.

Abbiamo predisposto con il partenariato economico e sociale un PSR che si preannuncia innovativo e teso alla modernizzazione del nostro comparto primario –spiega Nardoni – ecco perché sarebbe stato un ossimoro pensare al futuro senza consegnare al territorio lo strumento principale per connettersi al mondo.”

La Giunta, spiega una nota dell’Assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari, su proposta dell’Assessore Nardoni, ha approvato ieri un importante accordo di programma che sarò sottoscritto con Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico. L’accordo consentirà la copertura di tutto il territorio pugliese con servizi di connettività ultra veloci al servizio delle aree rurali e destinato alle imprese agricole e ai cittadini.

“E’ un importante obiettivo – spiega Nardoni – perché consentirà alle imprese agricole di stare in rete con il resto del mondo e di utilizzare tutti i servizi che il web offre oggi dalle comunicazioni, all’e-commerce, all’utilizzo dei servizi telematici anche per l’accesso alle pubbliche amministrazioni.”

Come spiega la nota dell’Assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari, si tratta di “Un intervento di infrastrutturazione delle aree rurali pugliesi che prevede un investimento di 28 milioni di euro di risorse messe a disposizione dal PSR Puglia che consente di spingere con decisione sul l’innovazione nel settore agricolo e completa la copertura del territorio pugliese con la banda ultra larga a 30 mbps già avviata con le risorse del FESR.

Sempre nella giunta di venerdì, l’Assessore Nardoni, è riuscito ad individuare e a far impegnare risorse necessarie a completare le attività inerenti il piano agro-meteorologico al servizio degli agricoltori pugliesi e ai controlli funzionali per la zootecnia.

Si tratta – conclude la nota dell’Assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari – di due importanti risultati raggiunti in una situazione di contesto di grandi difficoltà finanziarie per gli enti territoriali con i quali la giunta ha voluto rinnovare l’impegno e l’attenzione al settore agricolo ritenuto strategico per la Puglia.”