“La parola è complicata ma il contenuto è semplice. Spirometria significa fotografare il respiro per capire se ci sono problemi di bronchite cronica. Riuscire a capirlo subito significa intervenire, dal punto di vista terapeutico, in modo tempestivo evitando a centinaia e centinaia di cittadini il ricovero in ospedale. Il Policlinico di Bari per due giorni, all’interno dell’Ipercoop del quartiere Iapigia di Bari, avvia un’attività affinchè le persone che attraversano quel luogo di economia e di commercio possano fermarsi un attimo per poter vedere fotografata la qualità del proprio respiro. Questo significa risparmiare salute e, per il sistema sanitario, significa risparmiare molto”. Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo questa mattina alla conferenza stampa di presentazione della campagna “Aiuta il tuo respiro” promossa dall’Assessorato al Welfare della Regione Puglia e organizzata dall’Unità Operativa di Pneumologia Universitaria del Policlinico di Bari con la collaborazione di Coop Puglia e Novartis Italia.

Due giorni di spirometrie (7 e 8 novembre) per lanciare la campagna di sensibilizzazione contro la BPCO: la sigla delle bronchiti croniche che minacciano la salute di 400 mila pugliesi. Gli Specialisti del Policlinico, con l’appoggio dell’Assessorato al Welfare della Regione Puglia, portano la prevenzione delle malattie polmonari in uno dei centri commerciali più affollati del capoluogo, l’Ipercoop Japigia Coop Estense, con il supporto di Novartis Italia.

“Credo che bisogna smettere di pensare – ha aggiunto il Presidente Vendola – che la salute si produce negli ospedali; negli ospedali si va per curare le malattie quando la patologia è matura. La salute si produce guardando bene negli occhi i bambini nelle scuole e occupandosi delle loro condizioni, la salute si produce con corretti stili di vita dall’alimentazione allo sport, la salute si produce nei luoghi di lavoro quando vengono osservate le regole. In questo caso la prevenzione fuori dagli ospedali e nel territorio diventa un modo importante di decongestionare gli ospedali e far sì che questi possano portare a termine la loro missione naturale che è quella di curare gli ammalati. Per il resto invece – ha concluso Vendola – la società cura la salute dei cittadini e lo fa anche attraverso la prevenzione”.

[hana-code-insert name=’reattivo’ /]

L’équipe della Pneumologia Universitaria del Policlinico di Bari diretta dal prof. Onofrio Resta, il 7 e l’8 novembre, effettuerà il test gratuito per la salute dei polmoni, per richiamare l’attenzione di tutti i pugliesi sul valore di un esame semplice e immediato che consente la diagnosi precoce della BPCO e delle altre malattie polmonari. La BPCO è la più diffusa malattia respiratoria, causata dal fumo e dagli agenti inquinanti. L’esposizione a questi fattori nocivi, negli anni provoca alterazioni tipiche della parete dei bronchi e dei vasi, che è importante diagnosticare precocemente per evitare le forme più gravi di insufficienza respiratoria e prevenire i tumori del polmone.