«E’ tutto pronto per la partenza del servizio di Trasporto Pubblico Locale che collegherà lo stabilimento “Leonardo” di Grottaglie a Taranto e Brindisi, in modo da consentire ai tanti lavoratori di questa importante realtà produttiva una mobilità più celere, più sicura, più economica e meno impattante sull’ambiente.» Lo dichiara Mino Borraccino, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia.

«Dal 1° luglio – annuncia Borraccino – il servizio, erogato da Ferrovie Sud-Est, sarà attivo e operativo, su tre tratte principali.

La Linea 1: Brindisi – Stabilimento Leonardo (Brindisi-Mesagne-Latiano-Francavilla-Stabilimento Leonardo).

La Linea 2: Torre S. Susanna – Stabilimento Leonardo (Torre-S. Pancrazio-Manduria-Sava-Fragagnano-S.Marzano-Grottaglie-Stabilimento Leonardo)

Linea 3: Mottola – Stabilimento Leonardo (Mottola-Massafra-Taranto-Stabilimento Leonardo).

Il servizio sarà effettuato dal lunedì al venerdì, su tutti e tre i turni (6/14; 14/22; 22/06) e sul turno centrale (7.45/16.15).

Giunge così a compimento un percorso che seguo, passo dopo passo, da molto tempo al fine di garantire condizioni migliori di trasporto ai tanti lavoratori che ogni giorno devono raggiungere lo stabilimento di Grottaglie.

Ringrazio i sindacati per la capacità di ascolto che hanno dimostrato e per le proposte sempre utili che hanno avanzato, e ringrazio il collega assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini, per la collaborazione che ha prestato nella definizione di una iniziativa così importante per la qualità della vita di tanti lavoratori. Ovviamente il mio plauso va anche a F.S.E., unico gestore del servizio pubblico locale che ha dimostrato attenzione e sensibilità al tema, fornendo la sua disponibilità.

Ora ci attendiamo una positiva risposta da parte dei lavoratori interessati, ma subito dopo l’avvio del servizio, a distanza di 15/20 giorni si farà un incontro tra tutte le parti interessate per evidenziare eventuali criticità e raccogliere i possibili suggerimenti per migliorare ulteriormente un servizio la cui attivazione, comunque, già rappresenta una vittoria per i lavoratori e un esempio di buona politica (per il quale mi sono speso sin dal primo momento) in grado di rispondere efficacemente alle istanze provenienti dal territorio.

Non mi resta che augurare “buon viaggio” ai lavoratori interessati – conclude Borraccino – e auspicare il successo di questa importante iniziativa resa possibile grazie all’interessamento del governo regionale