Grottaglie in corsa 2014

E’ il bello del calcio: le partite che sembrano già decise prima ancora di cominciare finiscono poi con il più imprevisto dei risultati. C’è chi recrimina e chi gioisce, con il calcio è così, la palla è rotonda e fino a quando l’arbitro non fischia tre volte, tutto può succedere.

Chi lo avrebbe mai detto, se non i tifosi più appassionati, che l’Ars et Labor Grottaglie sarebbe tornata da Gallipoli con tre punti in più in classifica? Pochi forse, a dimostrazione appunto che i pronostici – anche dei più esperti – nulla possono contro il cuore, la voglia di fare bene e – perché no – contro un po’ di fortuna.

Questa volta sono stati i biancoazzurri ad essere favoriti dalla sorte, per i più il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma nel calcio non si vince ai punti, e stavolta è andata bene ai ragazzi di mister Pizzonia. Protagonista della giornata un Faccini super, che a nemmeno un minuto dal calcio i inizio segna una rete memorabile che sblocca i risultato e fa esultare i tifosi biancoazzurri.

I padroni di casa non ci stanno e reagiscono con veemenza, senza però riuscire a concretizzare le tante occasioni creata. La rete del pareggio arriva infine al 39° minuto con Sportillo che insacca di testa alle spalle di Laghezza.

Il secondo tempo comincia con un Gallipoli aggressivo che vuole i tre punti, ma è l’Ars et Labor Grottaglie a tornare in vantaggio al 27°, con Bongermino che sorprende la difesa dei padroni di casa con un vero e proprio colpo da maestro.

Il Gallipoli continua ad arrembare sino alla fine, ma il risultato non cambia ed i giallorossi devono amaramente archiviare la prima sconfitta casalinga, mentre l’Ars et Labor Grottaglie continua a scalare la classifica.