Alenia Boeing Aeroporto di Grottaglie, foto copyright Gir&Grafica
PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Mercoledì scorso Arnaldo Sala, consigliere regionale di Forza Italia, ha presentato una interrogazione al Presidente del Consiglio Regionale della Puglia avente per oggetto: “Interventi a favore della formazione dei disoccupati pugliesi per favorire il loro riallocamento negli stabilimenti Alenia Aermacchi di Grottaglie e Foggia”.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

L’interrogazione – spiega Sala – chiede chiarimenti sull’assunzione di operai rumeni presso lo stabilimento Alenia Aermacchi di Grottaglie e sulla possibilità che la Regione Puglia finanzi un programma di formazione professionale per permettere ai disoccupati pugliesi di poter essere assunti nello stesso stabilimento, atteso che il programma Boeing 787 garantisce per numerosi anni lavoro allo stabilimento grottagliese la cui realizzazione e sviluppo sono stati sostenuti dalla Regione Puglia con diverse iniziative.”

Scrive infatti Sala nella sua interrogazione: “premesso che:
– Alenia Aermacchi, società di Finmeccanica che, tra l’altro, in Puglia dispone di uno stabilimento a Foggia e uno a Grottaglie, entrambi specializzati nella realizzazione di strutture aeronautiche in materiali compositi, dà lavoro in Puglia a circa 1.800 persone, più un altro migliaio nell’indotto;
– la Regione Puglia nel tempo ha destinato ingenti risorse finanziarie per favorire la realizzazione e lo sviluppo degli stabilimenti di Alenia Aermacchi sul Territorio pugliese, in particolare per la realizzazione di quello sul sedime aeroportuale di Grottaglie;
– la Regione Puglia ha già sottoscritto con Alenia Aermacchi contratti di programma;
– per la costruzione dello stabilimento Alenia Aermacchi sono state sacrificate vaste aree vergini del sedime aeroportuale di Grottaglie;
– che l’area di Taranto e della sua provincia presenta un tenore elevatissimo della disoccupazione, con particolare riferimento a quella giovanile;
– nello stabilimento Alenia Aermacchi di Grottaglie a tutt’oggi dovrebbe complessivamente essere occupata una trentina di lavoratori tarantini, e comunque non più di cinquanta unità;
– nello stabilimento Alenia Aermacchi di Grottaglie da tempo lavorano decine e decine di operai rumeni, attualmente dovrebbero essere oltre cento unità lavorative, trattasi in particolare, di lavoratori assunti in Romania da una agenzia per il lavoro che poi vengono impiegato nello stabilimento di Alenia Aermacchi di Grottaglie sulla base di contratti interinali;
– inoltre, secondo indiscrezioni di stampa, prossimamente il numero dei lavoratori rumeni dovrebbe persino salire mediante ulteriori cento assunzioni;
– gli operai rumeni nello stabilimento di Grottaglie vengono impiegati prevalentemente sulle linee dei cosiddetti montaggi manuali, in pratica quelle in cui sulle sezioni di fusoliere in materiale composito vengono realizzate attività manuali come i montaggi dei rivetti, lavorazioni che non richiedono competenze specialistiche ad elevato tenore tecnologico;
– nel settore dell’industria aerospaziale la programmazione e gli investimenti sono realizzati analiticamente su base decennale e, pertanto, il fabbisogno di mano d’opera può essere schedulato con largo anticipo;
– il sito istituzionale della Boeing riporta che finora sono stati ordinati 854 velivoli Boeing 787, un portafogli d’ordini che a Grottaglie, al netto dei cosiddetti “ship set” (pacchetto che comprende due sezioni di fusoliera) già consegnati, nonché in relazione all’attuale rateo di produzione annuo dello stabilimento di 84 ship set, destinato prossimamente ad aumentare, comunque garantisce oltre cinque anni di lavoro;
– il sito istituzionale della Boeing riporta le stime degli analisti della corporate americana secondo i quali il velivolo Boeing 787 ha un mercato potenziale di circa 3.300 esemplari nell’arco di 20 anni, pertanto è facile ipotizzare che lo stabilimento Alenia Aermacchi di Grottaglie avrà lavoro assicurato per molti anni ancora;
– pertanto si può elaborare e realizzare un programma di formazione dei disoccupati pugliesi, e tarantini in particolare, in modo da permettere e rendere conveniente il loro inserimento nei cicli produttivi dello stabilimento Alenia Aermacchi di Grottaglie;

tutto quanto premesso,
INTERROGA

Il Presidente della Regione Niky Vendola, l’Assessore Regionale allo Sviluppo economico Ricerca Industriale e Innovazione Loredana Capone, e l’Assessore Regionale al Lavoro e alle Politiche del Lavoro Leo Caroli, per conoscere:
quali azioni intendano intraprendere per realizzare opportuni contatti con Alenia Aermacchi per conoscere il probabile fabbisogno futuro di mano d’opera da impiegare negli stabilimenti di Grottaglie e di Foggia;
– se intendano finanziare un adeguato piano di formazione dei cittadini pugliesi disoccupati per favorirne un loro successivo inserimento negli stabilimenti Alenia Aermacchi di Grottaglie e di Foggia.”

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802