La base di una vita in salute è la corretta alimentazione.

Per corretta alimentazione intendiamo uno stile di vita che includa alimenti vari ed equilibrati. Un’alimentazione scorretta o sbilanciata può avere effetti negativi sul benessere psico-fisico e rappresenta uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose malattie. Uno stile di vita sano comprende sia l’alimentarsi correttamente che effettuare regolarmente un’attività fisica adeguata.

Il nostro organismo

L’organismo ha bisogno di diversi tipi di nutrienti per funzionare correttamente. Innanzitutto si deve soddisfare il bisogno di energia, favorire il continuo ricambio di cellule e svolgere i processi fisiologici. Pertanto l’alimentazione deve essere quanto più possibile varia ed equilibrata, per dirsi completa.

Un’alimentazione completa

In cosa consiste una alimentazione completa? Di solito il riferimento è la piramide alimentare della dieta mediterranea, considerata tra le più salutari. Alla base troviamo frutta, verdura e ortaggi, elementi essenziali nel processo digestivo, inoltre ricchi di vitamine e minerali e antiossidanti che svolgono un’azione protettiva. Elemento essenziale è anche l’olio d’oliva, da consumarsi giornalmente, con moderazione. Seguono i cereali: grano, mais, avena, orzo, farro e gli alimenti da loro derivati (pane, pasta, riso) apportano all’organismo  carboidrati, che rappresentano la fonte energetica principale dell’organismo, meglio se consumati integrali. Contengono inoltre vitamine del complesso B e minerali, oltre a piccole quantità di proteine. Sempre da consumare ogni giorno ci sono il latte e i suoi derivati, lo yogurt; sonoalimenti ricchi di calcio.

Gli alimenti di origine animale

Poi ci sono alimenti da consumare non ogni giorno, ma quantomeno più volte alla settimana: sono quelli di origine animale, come per esempio il pesce, le carni bianche, i formaggi (soprattutto quelli freschi), e i legumi. Questi alimenti hanno la funzione principale di fornire proteine, una classe di molecole biologiche che svolge una pluralità di funzioni. Partecipano alla “costruzione” delle diverse componenti del corpo, favoriscono le reazioni chimiche che avvengono nell’organismo, trasportano le sostanze nel sangue, sono componenti della risposta immunitaria: forniscono energia “di riserva”, aiutano l’assorbimento di alcune vitamine e di alcuni antiossidanti, sono elementi importanti nella costruzione di alcune molecole biologiche.

Da assumere decisamente con più parsimonia sono invece le carni rosse e le uova in quanto contengono grassi saturi e colesterolo. Al vertice della piramide ci sono infine gli alimenti da consumare con moderazione: gli zuccheri, i dolci, le salse, i grassi animali (burro) e il vino.

Bere molta acqua

E’ di fondamentale importanza bere molta acqua. Circa il 70% dell’organismo umano è composto di acqua. L’acqua è, infatti, indispensabile per lo svolgimento di tutti i processi fisiologici che avvengono nel corpo, svolge un ruolo essenziale nella digestione, nell’assorbimento, nel trasporto e nell’impiego dei nutrienti. È il mezzo principale attraverso cui vengono eliminate le sostanze di scarto dei processi biologici.

Fare un minimo di attività fisica

L’attività fisica poi incide in modo esponenziale sulla salute delle persone. Il corpo umano ha bisogno di movimento, una regolare attività fisica aiuta a diminuire il rischio di patologie e ha effetti positivi sulla salute psichica della persona.La sedentarietà è il peggior nemico per la salute, un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, il diabete e i tumori.  Basta un’attività quotidiana, anche minima, per rompere la sedentarietà e avere benefici. Se non si riesce a praticare uno sport con regolarità è sufficiente muoversi in bicicletta o a piedi, fare passeggiate, preferire le scale all’ascensore, etc.

Un convegno a Grottaglie

Questa sera a Grottaglie, alle ore 20, presso Liberalie Coworking in via Messapia 51, si terrà un convegno dedicato all’alimentazione. L’accesso è libero.