repertorio

“Stanotte mentre lavorava, è morto il vigile del fuoco Antonio Dell’Anna, classe ’65. Spegneva l’incendio di un autocarro sulla strada per San Giorgio.

Antonio metteva tutti i giorni a repentaglio la sua vita per uno stipendio che gli consentiva di vivere dignitosamente ma che non gli consentiva di veder riconosciute le peculiarità di un lavoro eternamente sotto rischi.

Ora la battaglia per la dignità di questi lavoratori del soccorso per noi si fa ancora più forte. Lo dobbiamo ad Antonio, alla sua famiglia, e a tutti i vigili del fuoco italiani.”

Cosi Paolo Peluso                                                                                                  e Cosimo Sardello

Segretario Generale CGIL Taranto                                                                        FP CGIL Taranto