Pubblicità in concessione a Google

L’U.Di.Con aveva annunciato una iniziativa di piazza e così è stato oggi al Mercato di Talsano dove la preannunciata raccolta di firme per l’aggiornamento del Nomenclatore tariffario è stata sostituita da una campagna di informazione sul provvedimento finalmente vara dal Minitero della Salute.

Pubblicità in concessione a Google

«L’aggiornamento del Nomenclatore tariffario fermo da oltre 17 anni – spiega una nota dell’associazione “Unione Difesa Consumatori”, è arrivato alla vigilia del Natale grazie ad un provvedimento predisposto proprio dal Ministro Beatrice Lorenzin.
L’Unione Difesa Consumatori si era mobilitata per chiederne un aggiornamento attraverso una campagna di raccolta firme e una serie di interrogazioni al Presidente del Consiglio e al Presidente della Repubblica, ed è per questo anche a fronte del risultato ottenuto ha mantenuto in programma il volantinaggio di oggi durante il mercato rionale.

Il nomenclatore tariffario – prosegue la nota dell’U.Di.Con. –  non è altro che il documento in cui sono elencati tutti gli ausili tecnologici, elettronici e le protesi che il Servizio Sanitario Nazionale può passare sotto forma di convenzione a particolari categorie di disabili. Nell’elenco non aggiornato da oltre un quindicennio non comparivano però strumenti come ad esempio il puntatore ottico indispensabili per la comunicazione e la cura di patologie come la SLA e la Sclerosi Multipla.
Di queste ore però l’approvazione del DPCM di aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza.
Un provvedimento importante – spiega il presidente regionale dell’U.Di.Con, Daniele Della Rocca – perché apre una stagione nuova di attenzione verso cittadini con gravi disabilità a cui la vetusta età del nomenclatore non garantiva servizi indispensabili .

Dopo la recente crisi di Governo il riconfermato Ministro Lorenzin ha infatti approvato uno dei provvedimenti previsti nel Patto per la Salute consentendo così l’avvio di nuove terapie, trattamenti e strumenti ai pazienti italiani in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale.

Oggi al mercato di Talsano abbiamo informato anche i cittadini tarantini di queste nuove e importanti novità – spiegano dalla sede regionale dell’U.Di.Con, consapevoli anche del fatto che ancora molti disabili vivono segregati nella nostra città a causa di ausili non adatti alla loro autosufficienza o alla loro integrazione. Per questo – continua il presidente Della Rocca – continueremo a vigilare sulla modalità di attuazione del programma attraverso segnalazioni che potranno aggiungere anche dalla nostra associazione alla Commissione permanente che regione per regione dovrà accogliere anche il parere dei pazienti per l’aggiornamento annuale del nomenclatore previsto dalla riforma.
Si tratta, dunque, di un primo passo in avanti che l’U.Di.Con .giudica in maniera favorevole ma che dopo anni di attesa e di rimbalzi impone ora una accelerata.

Auspichiamo che i lavori della Commissione Permanente chiamata a monitorare le nuove prestazioni e le nuove scoperte scientifiche lavori con celerità – spiega Daniele Della Rocca dall’U.Di.Con. regionale  – perché dopo tutti questi anni di silenzio e isolamento i disabili italiani non possono più permettersi umilianti perdite di tempo ne tanto meno dispendiosi investimenti fatti ad esempio con i risparmi di una famiglia che è già costretta a imponenti spese e imbriglianti meccanismi burocratici.

Ora toccherà alla Regioni imprimere una svolta anche a livello territoriale – conclude Della Rocca – e anche su questo fronte non intendiamo arretrare o distrarci sperando che per una volta la scienza, la burocrazia e l’amministrazione della cosa pubblica siano in grado di procedere alla stessa velocità.

La campagna di informazione e assistenza ai portatori di handicap e ai malati pugliesi prosegue anche nella sede dell’U.Di.Con in via Cavallotti 153 a Taranto. Orari di ricevimento al pubblico 8.30-13.00 – 15.30- 18.30

Pubblicità in concessione a Google