horeca
Pubblicità in concessione a Google

“Mentre c’è un assordante silenzio proveniente dal Palazzo Municipale con attività sempre più ridotte, con cittadini esasperati che hanno difficoltà ad accedere agli uffici e la quasi impossibilità a parlare con gli amministratori sono pronti gli aumenti delle indennità di funzione agli amministratori.”

Pubblicità in concessione a Google

E’ quanto scrive Francesco Donatelli, capogruppo in Consiglio Comunale per il Partito Democratico, intervenendo sulla indennità spettante al sindaco, al vicesindaco, agli assessori e al presidente del consiglio comunale a Grottaglie.


“Per non parlare della chiusura ermetica della Giunta nei confronti del Consiglio Comunale e dei consiglieri di minoranza. Basti pensare che dall’insediamento del Consiglio Comunale (15/11/2021) si sono tenute solo cinque sedute dedicate soprattutto ad adempimenti tecnici (nomina Presidente e Vicepresidente del Consiglio Comunale e Commissioni Consiliari) e nemmeno si risponde alle richieste delle minoranze violando palesemente Statuto e Regolamenti Consiliari”
, commenta Donatelli.

Gli adeguamenti previsti per legge

Sulla vicenda è intervenuto anche Ciro Francesco Mialecoordinatore cittadino Fratelli d’Italia Grottaglie.

“Con la Determinazione n.140 del 22/02/2022 del Settore Ufficio Personale del Comune di Grottaglie sono state individuate, ai sensi dell’art. 1 comma 583 della legge 30-12-2021 n. 234, le nuove e maggiori misure dell’indennità di funzione al Sindaco, al Vicesindaco, agli Assessori e Presidente del Consiglio Comunale.

Preso atto che, il maggior onere derivante dalla rideterminazione delle indennità di cui sopra sarebbe coperto dallo Stato con il fondo già esistente e destinato a questo scopo, al fine di  evitare che l’eventuale insufficienza del trasferimento assegnato alla nostra città possa gravare sul bilancio comunale,  Fratelli d’Italia Grottaglie propone di disporre che, previa deliberazione della Giunta comunale, a prescindere dall’aumento percentuale previsto dalla norma statale, l’adeguamento delle indennità dovrà essere esattamente pari al concorso delle spese riconosciute dallo Stato non sottraendo ulteriori risorse.”

La Determinazione

Pubblicità in concessione a Google