Gli Agenti della Squadra Mobile di Taranto insieme ai colleghi della Squadra Amministrativa della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e all’artificiere della Polizia di Stato, hanno tratto in arresto un settantenne pregiudicato perché responsabile di detenzione di materiale esplosivo.

I poliziotti, nell’ambito di mirati servizi congiunti, finalizzati alla repressione dell’illecita attività di produzione, trasporto e vendita di materiale esplodente e pirotecnico, hanno individuato l’uomo mentre transitava da Corso Vittorio Emanuele a bordo di una Fiat Multipla, la cui guida, in presenza degli equipaggi schierati per un posto di controllo, è apparso subito sospetta.

L’autovettura è stata quindi fermata e nel corso di un controllo documentale, all’interno dell’auto sono stati rinvenuti 15 scatole contenente materiale esplosivo e pirotecnico per un peso complessivo netto di circa 66 chili di massa attiva, così ripartita: kg. 38,10 di manufatti artigianali e kg.29 di artifizi pirotecnici. In considerazione di quanto rinvenuto l’uomo è stato dichiarato in arresto e, giusta disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

I manufatti artigianali e il materiale pirotecnico rinvenuto è stato rimosso a cura dell’Artificiere della Polizia di Stato che provvederà alla distruzione.