L’ASD Boys Taranto ha iniziato a programmare la stagione 2016-2017. Metabolizzata da tempo la bella annata sportiva conclusa sul legno di Gradisca d’Isonzo, con la squadra sconfitta dalla Polisportiva Nordest nei quarti di finale dei playoff di serie B per la promozione in serie A, i giocatori-soci nei giorni scorsi hanno fatto i primi passi per proseguire nell’avventura nella pallacanestro in carrozzina.

Il primo passo è stato il rinnovo della presidenza, secondo il principio della condivisione delle responsabilità tra i soci fondatori. A Stefano Todaro, che ha presieduto il club nei suoi primi tre anni di vita, succede Domenico Latagliata, il palagianese che è tra i pochi “reduci” del Dream Team Taranto che vinse nel 2008 lo scudetto. Vice presidente è stato eletto Leonardo Donvito. Il consiglio direttivo si completa con le seguenti persone: Nicola Sansolino (segretario/tesoriere), Domenico Eletto (consigliere), Francesco Gallipoli (consigliere), Salvatore Labellarte (consigliere), Stefano Todaro (consigliere).

Un altro importantissimo passo è stato compiuto con l’accordo raggiunto proprio dallo stesso Latagliata con il Comune di Massafra per l’utilizzo del Palazzetto dello Sport “Giovanni Paolo II”. L’impianto, che aveva “battezzato” la stagione appena terminata degli arancioblù con un’amichevole con la Lupiae Lecce, sarà a disposizione dei Boys sia per gli allenamenti che per le gare interne.
Mi sono subito messo all’opera per continuare nel prezioso lavoro svolto da Stefano Todaro – afferma Latagliata – e per cercare di dare sicurezza finanziaria ad un club che sostiene tantissime spese per rappresentare degnamente Taranto in giro per l’Italia. Ringrazio per questo chi ci ha sostemuto nella stagione passata, come l’Inail, le aziende di Massafra Cisa, Tekno Service, di Palagiano Officine Grafiche, di Taranto La Vela cooperativa sociale. Spero di trovare altri sostenitori nei prossimi mesi”.

La scelta di Massafra quale nuova sede è dettata da tante motivazioni: “Il trasferimento si è reso necessario per avere a disposizione una struttura unica per allenamenti e partite, nelle due passate stagioni abbiamo patito le difficoltà legate al fatto di giocare sempre su un campo, quello della palestra del “Maria Pia”, diverso da quello di allenameto, la palestra della “Giovanni XXIII” di Palagiano. E poi è giusto rendere merito alla città nella quale è concentrata la maggior parte degli sponsor. Mi spiace dirlo, ma l’imprenditoria di Taranto è stata quasi del tutto disinteressata alla nostra realtà, pur portando il nome della città”.

Il club presto annuncerà il nuovo allenatore e nuovi rinforzi. Saranno anche aumentati gli sforzi nel campo della promozione tra i giovani. “Ufficializzeremo a breve il nome del tecnico che proseguirà nel lavoro svolto quest’anno egregiamente da Piero Scarano, che ringrazio per averci fatto crescere notevolmente. Stiamo contattando anche qualche nuovo giocatore della Puglia che integrerà i nostri nell’ottica di rafforzamento; naturalmente, stiamo cercando anche di confermare il molfettese Calò, punto di riferimento quest’anno. Ci stiamo muovendo per essere presenti in alcuni istituti scolastici, ma anche nei centri diurni, nelle strutture di riabilitazione, dove possiamo trovare nuovi praticanti. Abbiamo già individuato le figure professionali adatte per questo importante lavoro”.

Il futuro dei Boys Taranto, insomma è già oggi.