Al gran completo e decisi a giocarsi le proprie chance fino all’ultimo. I Boys Taranto giocheranno domani il loro primo storico match di playoff per la serie A, l’andata dei quarti di finale contro la Polisportiva Nordest Castelvecchio di Gradisca d’Isonzo.

Il teatro di gara sarà quello più degno di occasioni come questa, il PalaMazzola (ingresso gratuito), la palla a due è prevista alle ore 11 e ad arbitrarla saranno Mucella e Viglianisi. Il ritorno è in programma il 2 aprile alle 18 al Palasport “Ciro Zimolo” di Gradisca d’Isonzo (Gorizia). Passa alle semifinali la squadra che avrà ottenuto la migliore differenza canestri totale nei due confronti.
Per questa gara, coach Piero Scarano potrà contare su tutto l’organico grazie al rientro di Gallipoli, fermo nelle ultime partite di regular season a causa della microfrattura ad un dito. La squadra si è allenata con qualche difficoltà, a causa delle abbondanti piogge che hanno messo a “dura prova” la palestra della scuola “Giovanni XXIII” di Palagiano, ma il morale è rimasto alto, perché gli arancioblù hanno già dimostrato in diverse occasioni quest’anno di non soffrire gli appuntamenti che contano, chiudendo il proprio girone con 9 successi in 10 gare (l’unica sconfitta è maturata nell’inutile match di chiusura con Lecce). E i Boys sono decisi a fare strada anche in questi playoff.

L’AVVERSARIO. Gradisca è una delle favorite per il ritorno in serie A, cui quest’anno ha rinunciato per problemi economici (lo scorso anno concluse il suo girne al terzo posto), pur rinunciando a diversi “pezzi da novanta” ha vinto il girone B con 10 vittorie su 10 gare. Sta disputando anche il torneo internazionale LNB (detto anche campionato dei Balcani) dove contende il primato ai bosniaci del KKI Vrbas. Coach Cricco ruota in quintetto i seguenti giocatori: Fabris, Mucchiut, Giro, Sejmenovic, Slapnicar, la rumena-italiana Vitalyos.

LA VIGILIA DI COACH SCARANO. I “numeri” ed i nomi stranieri non spaventano Calò e compagni, pronti a dare il meglio per ottenere un’altra grande soddisfazione stagionale. «Il nostro grande risultato lo abbiamo già conquistato – ricorda coach Scarano – vincendo il girone, nonostante la presenza di squadre di pari valore, e risultando il miglior attacco e la miglior difesa di tutti dei 5 gironi di serie B. Ora possiamo giocare con la mente sgombra ed in queste condizioni ci esprimiamo meglio. Ma ciò non significa che scenderemo in campo demotivati, anzi, siamo convinti di poter fare molta strada. In questa stagione abbiamo avuto conferma del valore di gente come Calò, il nostro punto di riferimento in attacco, ma anche della crescita di giocatori che fanno un grande lavoro difensivo, come Sansolino, Eletto, Donvito. Tutti hanno dato qualcosa. E vogliono ancora continuare a darla per questa squadra».

Il PalaMazzola è la degna cornice e Scarano lo sottolinea: «Ci sarebbe piaciuto giocare fin da inizio stagione nel palasport più importante della città, come fanno quasi tutte le altre squadre di pallacanestro in carrozzina in Italia. Ma ora voglio ringraziare chi ci ha ospitato per le partite interne, la Polisportiva Frascolla che gestisce il “Maria Pia”, ma anche la scuola “Giovanni XXIII” di Palagiano. Così come chi ha sostenuto dal punto di vista finanziario il nostro gravoso impegno. Comunque vada, il prossimo anno sono sicuro che troveremo ancora altre porte aperte».

PLAYOFF – QUARTI DI FINALE
PDM Treviso – INAIL I Ragazzi di Panormus Palermo
INAIL Olympic Basket Trapani – SS Lazio Il Gioco del Lotto Roma
I Bradipi Circolo Dozza Bologna – Generali BIC Genova
Boys Taranto Basket INAIL – Pol. Nordest Castelvecchio Gradisca