«L’impegno dei comitati cittadini merita più considerazione, dietro questi volti ci sono centinaia di persone che aspettano risposte.» Lo dichiara consigliere regionale Cosimo Borraccino, Presidente della II Commissione (Affari Generali e Personale) Regione Puglia.

«Ho sollecitato con una PEC indirizzata al presidente Michele Emiliano, al Presidente della III Commissione Giuseppe Romano e al Capo dipartimento della Sanità dott. Giancarlo Ruscitti- prosegue l’esponente ionico di Sinistra Italiana, la mancata risposta ad una missiva che il Comitato per la salvaguardia del presidio ospedaliero di Ceglie Messapica aveva indirizzato alla Regione Puglia qualche settimana fa.
Si sottopongono a quesito chiarimenti su alcune delibere della ASL di Brindisi. Personalmente, come Sinistra Italiana, a riguardo ho presentato anche un emendamento al Piano di riordino ospedaliero su una delle problematiche sollevate dal comitato pro ospedale di Ceglie Messapica, in cui chiediamo che il Centro Risvegli previsto a Ceglie Messapica, con l’attivazione di 60 posti letto di neuroriabilitazione e 45 di recupero e riabilitazione, venga realizzato presso il Presidio Ospedaliero pubblico, piuttosto che presso il plesso privato “S. Raffaele”, come previsto nel 2010 dopo la chiusura di alcuni reparti.

Mi auguro – conclude Borraccino – che il Presidente Emiliano prenda a cuore questa situazione anomala che si sta verificando nella comunità brindisina che attende impaziente di conoscere il destino di questi utili servizi