«Proficua riunione ieri mattina al Consiglio comunale di Taranto sulla Sanità.» Lo dichiara il consigliere regionale Cosimo Borraccino, Presidente della II Commissione (Affari Generali e Personale) della Regione Puglia.

«Ho ribadito – afferma Borraccino – l’importanza di chiedere ufficialmente al Ministero della Sanità, la deroga al DM n.70 per non chiudere l’ospedale “San Marco” di Grottaglie. La nostra provincia, in ambito sanitario, risulta essere già carente di numerosi posti letto. Spesso si trova in enorme affanno a causa dell’emergenza sanitario/ambientale cui si aggiunge la carenza, in pianta organica, di circa duemila operatori sanitari.

In aggiunta – ricorda il consigliere regionale di Sinistra Italiana – non dobbiamo trascurare la presenza a Taranto dell’HotSpot nazionale per i flussi migratori. A tal proposito proprio stamattina sono sbarcati 1070 migranti salvati nei giorni scorsi in mare. 
Inoltre ho avvalorato l­a necessità di trasfo­rmare il “Moscati “ in Plesso oncologico, affinchè i pazienti oncologici non debbano affrontare ulteriori trasferte per le loro cure.
Urge anche il rifinanziamento del Centro Salute e Ambiente per continuare l’indispensabile azione di screening epidemiologico iniziata due anni fa.

Personalmente – conclude Borraccino – penso che sia importante che tutta la classe politica regionale resti unita, affinchè si possano ottenere i risultati da tutti auspicati per la nostra provincia.»