Pubblicità in concessione a Google

«Per quanto riguarda l’Aeroporto di Grottaglie, credo che l’Assessore alle attività produttive, Mazzarano, e il Presidente della Regione, Michele Emiliano, debbano fare chiarezza sul rapporto fra il rilancio dei voli civili e commerciali e lo sviluppo dell’importante settore industriale, che certamente continuerà a produrre benefici lavorativi e di sviluppo economico per il terriorio.» Lo dichiara il consigliere regionale di Sinistra Italiana Mino Borraccino.

Pubblicità in concessione a Google

«Fino ad oggi – prosegue Borraccino – abbiamo sostenuto e creduto alla volontà manifestata dall’Assessore e dal Presidente di produrre uno scatto in avanti per quanto riguarda l’utilizzo dell’aeroporto “Arlotta” per i voli civili. Siamo, infatti, fermamente convinti che non esista nessuna ragione per mettere in contrapposizione la destinazione cargo\industriale dello scalo tarantino con la possibilità di sviluppo anche dei voli civili e commerciali, ma il Presidente e l’Assessore ci facciano capire, con i fatti, che dopo le parole e dopo la Delibera di Giunta con la quale è stato commissionato lo studio di fattibilità ad Aeroporti di Puglia, le intenzioni sono serie. Per farlo, come ho già richiesto con una interrogazione urgente depositata circa un mese fa, si apra subito ai voli civili in sostituzione dell’aeroporto di Bari che resterà chiuso al traffico, per lavori di miglioramento, dal 23 febbraio fino a tutto l’8 marzo 2018.

Se l’Assessore e il Presidente della Regione Puglia, non coglieranno questa occasione per dare sostanza alle loro dichiarazioni, allora sarebbe davvero curioso continuare a leggere dichiarazioni in favore dei voli civili quando si recano a Grottaglie. Non sarà sfuggito a nessuno, credo, che non siamo più nel tempo in cui si poteva dire tutto e il contrario di tutto, pur di attrarre consenso, in vista delle campagne elettorali. Se si prendono impegni nel territorio per i voli civili, va bene rivendicare anche gli investimenti che Boeing sta facendo per aumentare la produzione di fusoliere, allungando le commesse per le attività operanti a Grottaglie fino al 2030 (la precedente previsione era 2021), non va bene rimanere fermi rispetto alla richiesta di apertura ai voli civili, a partire dallo stop temporaneo dello scalo barese.

Presidente e Assessore – conclude Borraccino, ci diano risposte chiare con i fatti e non più solo con dichiarazioni

Pubblicità in concessione a Google