Stasera, alle 22 italiane, si gioca all’Estadio Mineirao di Belo Horizonte la prima semifinale mondiale, Brasile-Germania. I padroni di casa dovranno sopperire a due assenze pesantissime: non ci saranno il capitano Thiago Silva, squalificato, e il numero dieci Neymar Jr, che si è fratturato una vertebra lombare nel quarto di finale contro la Colombia. Al loro posto probabilmente scenderanno in campo Dante, difensore centrale mancino del Bayern Monaco, e Willian, trequartista del Chelsea (ma è acciaccato anche lui).

Dopo la vittoria 2-1 contro la Colombia, per i verdeoro si sono aperte le porte di una semifinale che mancava da dodici anni, dai Mondiali 2002 in Corea del Sud e Giappone, quando vinsero la finale di Yokohama proprio contro la Germania (2-0, doppietta del ‘Fenomeno’ Ronaldo). Per i tedeschi, invece, la semifinale è un obiettivo quasi scontato: quattro nelle ultime quattro edizioni del torneo, ma la vittoria manca da Italia ’90. Nelle ultime tre, sono arrivati un secondo posto (2002) e due terzi posti (2006 e 2010): l’obiettivo, ora più delle altre volte, è riuscire a tornare a Berlino con la quarta Coppa in mano.

Anche il ranking FIFA quasi li ha costretti, dopo l’uscita della Spagna, al ruolo di favoriti insieme ai padroni di casa: seconda la squadra di Low, terzo il Brasile di Scolari. Una finale anticipata, che regalerà alla vincente la finale, quella vera, domenica 13 luglio al Maracana.