Il Mercato di Campagna Amica”, promosso dalla Coldiretti di Taranto, si trasferisce anche su via Calò a Grottaglie, dove mercoledì 14 Maggio prossimo, dalle 07.00 alle 14.00, si accenderanno i riflettori sul ‘Mercato di Campagna Amica nella città delle ceramiche’. Un comunicato di Coldiretti Grottaglie spiega che “Le imprese agricole di Campagna Amica decidono di essere itineranti sul territorio Tarantino per incontrare il maggior numero di consumatori e sensibilizzare l’opinione pubblica circa i delicati temi della salute e della sicurezza alimentare.

“Il Mercato di Campagna Amica” – prosegue il comunicato di Coldiretti – è il mercato degli agricoltori in cui i produttori agricoli sono tutti iscritti a Coldiretti e aderiscono a Campagna Amica e si impegnano per questo a vendere solo i loro prodotti, agricoli, italiani e a km zero. Nel Mercato di Campagna Amica si può fare la spesa in modo sostenibile e responsabile, acquistando prodotti agricoli di stagione, selezionati con cura, sempre freschi e di origine italiana controllata e garantita.

Ricco il paniere di prodotti in vendita, dalla verdura fresca ai sott’oli, dalla frutta ai formaggi, dall’olio extravergine di oliva al pane ed al vino, presentati da aziende scelte tra gli eccellenti testimonial dell’enogastronomia di qualità della provincia di Taranto.

I prodotti tradizionali e tipici – evidenzia il comunicato di Coldiretti – rispondono all’esigenza di garantire sicurezza alimentare, tutela ambientale e salvaguardia della storia e del patrimonio di tradizioni del territorio. Coldiretti, nel 2009 lancia il Progetto per una Filiera Agricola Tutta Italiana con l’obiettivo di valorizzare il vero Made in Italy.

L’idea dei Mercati di Campagna Amica nasce proprio dalla esigenza di far incontrare i produttori ed i consumatori in un mercato senza alcuna intermediazione, al fine di ottenere il contenimento dei prezzi e creare maggiore potere di acquisto per i consumatori che grazie alla vendita diretta hanno garanzia della sicurezza sull’origine, della qualità e del prezzo. Per questo, Coldiretti ha visto nel rapporto diretto tra agricoltura e cittadini una possibile via per restituire valore agli agricoltori, ma anche qualità e certezze ai consumatori. Un mondo equo, democratico, sostenibile, etico, bello e sano non è possibile senza una giusta ripartizione tra il reddito di chi lavora e la soddisfazione di chi consuma.

Campagna Amica – conclude il comunicato – consiglia di preferire prodotti locali e di stagione che non devono percorrere lunghe distanze prima di giungere sulle tavole, dato che i costi della logistica incidono fino ad un terzo per frutta e verdura e assorbono in media un quarto del fatturato delle imprese agroalimentari. “