8 arresti, 6 denunce a piede libero e 2 persone segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti, sono il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio, disposto dalla Compagnia Carabinieri di Martina Franca, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere.

Il NORM e le Stazioni di Martina Franca, San Giorgio Jonico e Grottaglie, nel corso di tale attività, in esecuzione di ordini di carcerazione hanno tratto in arresto e tradotto presso la locale Casa Circondariale:
– un uomo, di Grottaglie, condannato ad espiare  anni 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di maltrattamenti in famiglia;
– un uomo, di Grottaglie, condannato ad espiare anni 2 e mesi 6 di reclusione perché riconosciuto colpevole di maltrattamenti in famiglia;
– un uomo, di Grottaglie, condannato ad espiare  anni 1, mesi 3 e giorni 19 di reclusione perché riconosciuto colpevole di rapina  e lesioni personali;
– un uomo,  di Grottaglie, condannato ad espiare  anni 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di incendio boschivo;
– un 52enne di San Giorgio Jonico, condannato ad espiare anni 2 e mesi 4 di reclusione perché riconosciuto colpevole di evasione;
– un uomo di Grottaglie, già sottoposto alla misura delle detenzione domiciliare, ritenuto responsabile dei reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti commesso durante la predetta detenzione, a seguito dell’ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Taranto che sospendeva la misura disponendo la prosecuzione della pena in regime ordinario;

sottoposto alla detenzione domiciliare:
– un uomo, di Grottaglie, condannato ad espiare mesi 7 di reclusione perché riconosciuto colpevole di truffa;
– un uomo, di Grottaglie, condannato ad espiare anni 2 e mesi 8 di reclusione perché riconosciuto colpevole di detenzione abusiva di armi;

Nel medesimo contesto, sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina 6 persone ritenute responsabili di diversi reati: 1 per furto di energia elettrica; 1 per maltrattamenti in famiglia e violazione degli obblighi di assistenza familiare, 1 per maltrattamenti in famiglia; 1 per violazione delle prescrizioni derivanti dalla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali a cui era sottoposto; 1 per ricettazione; 1 per aver arrecato lesioni personali gravi a seguito dell’ investimento di pedone.
Inoltre, venivano segnalati alla Prefettura di Taranto 2 soggetti poiché trovati in possesso complessivamente di gr.2,4 di Hashish e  gr.3 di cocaina, sottoposti a sequestro, che verranno analizzati dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.