Pubblicità

Dopo il successo dello scorso anno, prende il via il progetto formativo Fuori…gioco! che ha come obiettivo quello di trasmettere ai detenuti i valori tipici dello sport come il rispetto delle regole e dell’avversario.

PubblicitàPubblicità

Il direttore dell’Istituto, dott.ssa Stefania Baldassari, unitamente al Comandante di P.P. Giovanni Lamarca hanno accolto favorevolmente la riproposizione del progetto da parte dei suoi ideatori, l’Avv. Giulio Destratis, presidente dell’Aps Fuorigioco, e la dott.ssa Loredana Mastrorilli.

Anche quest’anno è prevista una prima fase in cui si svolgeranno dieci lezioni di aula all’interno del carcere, in cui si parlerà di tecniche e tattiche di gioco ma anche di medicina, di giustizia sportiva e di ordinamento federale. I Magistrati Dott. Maurizio Carbone e dott. Martino Rosati, che ancora una volta non hanno fatto mancare il loro sostegno all’iniziativa, relazioneranno sugli aspetti civili e penali relativi al calcio.

La seconda fase prevede l’applicazione delle nozioni teoriche in allenamenti di gioco ma, soprattutto, la riproposizione dell’incontro di calcio quadrangolare tra le rappresentative di Magistrati, Avvocati, Agenti Penitenziari e detenuti, che si terrà intorno alla metà di dicembre allo Stadio Iacovone di Taranto.

Tra le novità di quest’anno, la presenza tra i docenti dell’arbitro di serie A Angelo Cervellera, il patrocinio dell’Associazione Italiana Allenatori di Calcio (oltre a quello dell’Associazione Nazionale Magistrati, del Coni, della Figc, dell’Ordine degli Avvocati di Taranto e di altre importanti Istituzioni) e la partecipazione attiva della Fondazione Taras in rappresentanza dei tifosi tarantini.

Nel corso del progetto ed alla partita finale, interverrà l’ex calciatore della Nazionale Italiana, Nicola Legrottaglie.