Nuovamente attive a Taranto le procedure di controllo sul funzionamento degli impianti termici. Un’azione utile non solo per sicurezza e prestazioni ma anche in termini di attenzione verso l’ambiente.

La certificazione in materia di efficienza energetica nel capoluogo ionico era ferma da ben quattro anni, contrariamente a quanto accaduto in provincia. Finalmente si riparte”. Commenta così Pino Santacesaria, coordinatore impiantisti di Casartigiani Taranto.

La comunicazione ufficiale all’esito di un incontro dedicato ad efficienza energetica e relative certificazioni (durante il quale Casartigiani ha presentato diverse proposte in materia di formazione ed innovazione delle attività) svoltosi presso l’ente provinciale, a Palazzo del Governo, al quale però gli artigiani chiedono maggiore attenzione: “E’ necessario che la pubblica amministrazione sia più attenta alle esigenze della nostra categoria – prosegue Santacesaria – che spera in un coinvolgimento più collaborativo in futuro nella programmazione degli interventi che la riguardano”.

“Vogliamo un cronoprogramma più preciso ed un unico tavolo di concertazione – afferma il coordinatore regionale di Casartigiani, Stefano Castronuovo – e conoscere la motivazione dell’incontro disgiunto delle associazioni di categoria proprio in merito ai servizi di verifica degli impianti termici”.