La mostra fotografica poetica di Angelo Ciciriello presente al Castello Ducale di Ceglie Messapica resterà aperta la pubblico tutti i giorni della settimana con questi orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 11.30; da martedì al venerdì dalle 17 alle 19 e infine al sabato al mattino dalle 10 alle 12 e pomeriggio dalle 17 alle 20. La mostra durerà fino al 21 febbraio.

Nella serata di presentazione, alla presenza del prof. Gerardo Trisolino, del sacerdote Don Franco Candita, dell’assessore alla cultura Avv. Mariangela Leporale hanno partecipato gli alunni di due classi della scuola media “Vinci” con le loro insegnanti Olga Sarcinella e Patrizia Urso.
I ragazzi che hanno declamato le poesie e le filastrocche presenti nella mostra sono stati: Cavallo Emiliana, Gianfreda Salvo, Vecchio Damiano, Caramia Girolamo e Palma Luca, accompagnati dalla fisarmonica di Pasquale Nisi. Il servizio fotografico è stato curato da Luigi Cardone che ha partecipato insieme a Tonino Spalluti, Pierpaolo Piccoli, Domenico Urso, al laboratorio digitale Digiart alla elaborazione grafica degli scatti della mostra.

“La fantasia esiste e Angelo è riuscito a fotografarla e metterla in rima” questo il giudizio di Don Franco Candita che si è soffermato anche sul concetto di meraviglia al pari del saggista Gerardo Trisolino che ha citato la Divina Commedia di Dante e su tutti il Cantico delle Creature di San Francesco come massimi esempi di rappresentazione fantastica al mondo. Le creature animali riprese nei loro tratti distintivi, alcuni perfetti altri meno per via dello scioglimento della neve, sono state una sorta di dono inaspettato e l’autore è riuscito a cogliere questo attimo fuggente dagli ultimi cumuli della neve caduta giorni addietro sulla città messapica.
Una mostra che ha catturato l’attenzione di grandi e piccini…una mostra da vedere e da leggere.