Organo della Chiesa Matrice di Grottaglie

Si sono da poco conclusi a Grottaglie i solenni festeggiamenti in onore del Patrono San Francesco de Geronimo; festeggiamenti che tradizionalmente si tengono tra fine agosto e i primi di settembre con una serie di iniziative e di manifestazioni religiose e civili che hanno certamente contribuito a rafforzare la conoscenza, il culto e la devozione della “Città della, Ceramica” verso il figlio suo più illustre, del quale ricorre quest’anno il Terzo Centenario della morte avvenuta a Napoli l’11 maggio 1716.

Ed è di questi giorni il posizionamento di grandi immagini del Santo nei punti più significativi della Città, e cioè sulle facciate del suo splendido Santuario e dell’oratorio del Purgatorio nel centro storico, nonché sulle quattro facciate della torretta dell’orologio, sita nel punto più nevralgico della Grottaglie nuova. Un’iniziativa che trova l’apprezzamento dei cittadini per quel senso di protezione che sulla vita e sulle attività di tutti gli abitanti si diffonde in questi mesi, grazie appunto alla figura rassicurante e al messaggio d’amore e di misericordia del grande concittadino, onore e vanto del nostro Sud e della Chiesa.
Riprendono così altre manifestazioni che via via, fino all’11 maggio dell’anno venturo caratterizzeranno quest’anno giubilare a Grottaglie.

Nell’ambito di queste iniziative si inserisce il concerto che martedì prossimo, 13 settembre, terrà il maestro Fabio Paiano all’organo rinascimentale nella Chiesa Madre Collegiata Maria SS.ma Annunziata, alle ore 20.00. Il concerto rientra nella Rassegna “FIORI MUSICALI” (XII edizione), dal Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli diretta dal Maestro Graziano Semeraro, il quale contribuisce così efficacemente alla valorizzazione dell’antico e importante organo di Grottaglie.
Toccherà quindi al maestro Fabio Paiano far emergere le qualità e le potenzialità di uno strumento che risale ai primi del Cinquecento, attraverso un programma studiato specificatamente per l’occasione.

Ricordiamo che Fabio Paiano si è diplomato in Organo ad indirizzo Liturgico al Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli sotto la guida del Maestro Domenico Tagliente con il massimo dei voti. Attualmente, dopo un periodo di studi trascorso alla Musikhochschule di Luebeck (Germania) con il M° Franz Danksagmueller, si sta specializzando in Organo solistico. Ha seguito corsi di perfezionamento organistico con Dalibor Miklavcic, Felix Gubser, Arturo Sacchetti, Petr Plany, Renata Marcinkute Lesieur, Stefan Kagl, Wolfgang Zerer, Michael Radulesku, Luc Paganon, Andrea Macinanti, Francesco Di Lernia, Lorenzo Ghielmi e Matteo Imbruno con cui continua a specializzarsi nel repertorio da Sweelinck a Bach. Nel 2011 partecipa al Concorso Internazionale di composizione ed esecuzione musicale “Don Vincenzo Vitti” di Castellana grotte aggiudicandosi il secondo premio, nel 2012 al Concorso Internazionale per organo “J. Naujalis” di Vilnius (Lituania) aggiudicandosi il terzo premio, nel 2014 raggiunge la fase finale del prestigioso “International Organ Competition Agati – Tronci” a San Marcello Pistoiese (PT) e nel Maggio del 2015 si aggiudica il secondo premio del “III Concorso Organistico Nazionale Rino Benedet” di Bibione (VE). Intraprende fin da giovane l’attività concertistica esibendosi in vari festival come I Fiori Musicali a Fasano (BR), La Messa degli Artisti a Pescara, il Festival Organistico Internazionale 2013 e 2014 di Pistoia, la rassegna Pensieri Musicali a Polignano a Mare (BA), il Concerto dei Vincitori del Concorso J. Naujalis a Vilnius (LT), il Concerto d’Inaugurazione per il restauro dell’organo del Duomo di Lecce, il World Bach Day a Tricase (LE), la rassegna La Voce dell’Organo a Martina Franca (TA), Novoli, Vitigliano e Sanarica (LE), al Festival Organistico del Salento a Otranto, al Concerto evento “l’Opera organistica di Petr Eben” a Roma alla presenza dell’Ambasciata Ceca, la “XXXVII stagione concertistica – 2016, organo Mauro-Olgiati 1628” a Salve e ancora Brindisi, Monopoli, Giuggianello, Surano, Maglie, Otranto. È stato insignito della Medaglia al Merito del Presidente della Repubblica Italiana per l’innovativo concerto Nova Lux per Organo e Pianoforte tenutosi a Giuggianello con la pianista M° Giulia Corvaglia. Dal 2004 svolge con impegno e fede la professione di organista liturgico e direttore di coro nelle parrocchie di Castrignano dei greci, Martano, Surano e Giuggianello accompagnando anche dal 2012 al 2013 il coro polifonico della diocesi di Otranto.

Il maestro Paiano eseguirà il programma seguente: T. MERULA (1595-1655): Toccata del secondo tono; J.P. SWEELINCK (1562-1621): Ballo del gran duca; B. PASQUINI (1637-1710):Variazioni capricciose in C. sol fa ut; G. FRESCOBALDI (1583-1643): Toccata per l’elevazione (messa della Madonna); H. SCHEIDEMANN (1596-1663): Praeambulum in d minore; ANONIMO (XVII sec.): Daphne; J. PACHELBEL (1653-1707): Aria Prima; J. BULL (1562-1628): Bull’s goodnight; J.S. BACH (1685-1750): Fuga sopra il Magnificat BWV 733.
La presentazione e la guida all’ascolto della serata sono affidate al maestro Nunzio Dello Iacovo, docente di pianoforte al conservatorio di Monopoli, concertista di prestigio, nonché direttore artistico delle manifestazioni musicali relative all’organo rinascimentale della Chiesa Madre di Grottaglie.

Appuntamento, quindi, alle ore 20.00 di martedì prossimo, 13 settembre, nella Chiesa Madre di Grottaglie, sita in Piazza regina Margherita, per ascoltare, grazie al valore e alla sensibilità artistica del maestro Paiano, la voce dolce e suadente di un organo prezioso.