Ad anno scolastico già avviato ed iniziato con innumerevoli difficoltà a causa della pandemia da Covid ancora in corso, la ministra della Pubblica Istruziona Azzolina, ha annunciato la convocazione del concorso per la stabilizzazione di 32mila insegnanti precari della scuola a partire dal prossimo 22 ottobre.”

E’ quanto dichiara Anna Rita Palmisani, componente assemblea nazionale PD, in una nota ai media, in merito al Concorso precari scuola. “La decisione è sbagliata e priva di buon senso in una fase in cui la pandemia contiua a persistere e alunni ed insegnanti (di ruolo e precari) sono finalmente tornati a scuola dopo un lungo periodo di lockdownFare i concorsi in questo momento vorrebbe dire destabilizzare la certezza dell’avvio e della continuazione dell’anno scolastico. Inoltre, per quei docenti in quarantena a causa dei contagi scolastici da Covid, significherebbe rischiare di perdere l’unica opportunità di partecipazione ad un concorso che si attendeva da anni, senza possibilità di recupero.”

“È necessario tutelare il personale scolastico, gli studenti e le famiglie, da un eventuale contagio e da un’eventuale interruzione dell’anno scolastico. Serve un intervento politico affinchè il Governo avvii un tavolo su precariato e reclutamento, come da tempo richiesto dal Partito Democratico, affinchè si tengano insieme sicurezza e stabilizzazioni.” conclude la nota.