computer-contabilità-fattura-elettronica

L’Amministrazione Comunale di Grottaglie, ha organizzato un corso teorico pratico completo sul mercato elettronico della Pubblica Amministrazione destinato agli operatori economici locali.

In una dichiarazione il Sindaco Ciro Alabrese spiega che «è obbligatorio per le pubbliche amministrazioni acquisire qualsiasi tipo di beni e servizi attraverso il M.E.P.A. (mercato elettronico pubblica amministrazione). Tale novità apre le porte della Pubblica Amministrazione agli operatori locali siano essi artigiani, commercianti e piccole imprese che intendono proporre i propri servizi, la propria opera o i propri prodotti alla pubblica Amministrazione sia a livello locale che provinciale e regionale. Tale opportunità esige la necessità che gli operatori economici locali siano consapevoli ed acquisiscano una dose di praticità sulla nuova normativa: per questo abbiamo inteso organizzare un corso teorico-pratico espressamente rivolto alle aziende dei settori servizi e forniture oltre alle imprese del settore lavori che operano sulla manutenzione degli impianti e degli immobili allo scopo di fornire utili indicazioni e riferimenti per poter iscrivere la propria azienda sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione e per poter in tal modo farsi conoscere e proporre i propri prodotti».

Il corso, pertanto, si articolerà in quattro giornate nei giorni 12 – 19 – 26 marzo e 2 aprile p.v., dalle ore 16.30 alle ore 18.00 nella Sala Consiliare del Comune di Grottaglie. Dopo i saluti del Sindaco, il 12 marzo relazionerà il dr. Alessandro Quarta – Docente e responsabile Area Affari Negoziali Università del Salento, esperto in materia di appalti e contratti.

Successivamente, giovedì 19 e 26 marzo e 2 aprile il corso verterà sui principi e metodologie su quando e come utilizzare il “mepa”; le deroghe e i servizi esclusi; la simulazione pratica su come operare sul “mepa”; le novità legislative che regolano il mercato del lavoro.

I destinatari del corso sono le imprese, gli artigiani, i commercianti, i consulenti del lavoro, commercialisti, “caf” e associazioni sindacali e la partecipazione è assolutamente gratuita.