(foto repertorio)

Quasi ogni giorno la cronaca riporta notizia di aggressioni e violenze perpetrate ai danni di vittime inermi ed indifese, contribuendo ad aumentare la percezione di una società in cui è sempre più a rischio l’incolumità di soggetti deboli come donne, anziani e adolescenti.

Liti condominiali che si risolvono a colpi di pistola, conoscenze occasionali in discoteca che trasformano un affascinante ragazzo in un violento stupratore, discussioni per un parcheggio conteso o una mancata precedenza all’incrocio che ingaggiano automobilisti in duelli rusticani e l’elenco potrebbe continuare consultando giornali o blog di informazione.

Se da un lato occorre non farsi spaventare da eccessivi allarmismi, dall’altro è indubbio che la conoscenza di strategie di difesa personale possono rivelarsi indispensabili al momento del bisogno, non necessariamente ricorrendo al conflitto fisico, ma piuttosto adottando opportune tecniche di depotenziazione del conflitto, consapevoli che “Ogni scontro comincia con le parole, la maggior parte degli scontri non va oltre le parole” e soprattutto che troppo spesso un attimo di follia rischia di costarci molto caro, in termini fisici, emotivi ed economici.

La Difesa Personale, correttamente intesa, è un percorso di consapevolezza dei propri limiti e delle proprie possibilità, dei rischi e delle opportunità, e consente di conoscere meglio sé stessi, acquisendo nel contempo utili strumenti per rilevare e valutare per tempo eventuali segnali di rischio provenienti dall’ambiente in cui quotidianamente viviamo e lavoriamo. Per valutare come e quando agire è indispensabile sia essere consapevoli delle conseguenze a cui può esporci una nostra azione, eseguita o mancata, e altrettanto importante è conoscere quali meccanismi mentali e psicologici scattano in caso di aggressione, quali sono le reazioni inconsce che mettiamo in atto in caso di pericolo e quali pulsioni sono alla base di azioni violente.

I corsi di difesa personale

Diverse associazioni sportive, nell’ottica che contraddistingue le attività rivolte ai soci, piuttosto che fornire consolanti (e spesso illusorie!) risposte, cercano di stimolare utili domande nella organizzazione di corsi di difesa personale. Non vengono insegnate “mosse” letali ma inistono sulla importanza della prevenzione e della de-escalation, non spacciando l’illusione di diventare invincibili ma cercando di aiutare tutti a capire quali sono i punti di forza e di debolezza di ciascuno.

Tra gli argomenti trattati:

  • Difendersi da aggressioni ed abusi nel rispetto della legge
  • Riconoscere i segnali di pericolo
  • Prevenire le situazioni a rischio
  • Affrontare paure e insicurezze
  • Accrescere consapevolezza e autostima
  • Come controllare le emozioni e mantenere la calma
  • De-escalation e gestione del conflitto
  • Preparazione fisica e attivazione motoria
  • Agire e reagire in modo adeguato
  • Conoscere e utilizzare i punti dolorosi del corpo
  • Applicare le tecniche di percussione, squilibrio e leva articolare

Per analizzare ed approfondire i principi e le strategie da utilizzare in caso di necessità, domenica 28 ottobre 2018, dalle 18.00 alle 19:30, presso la sede della ASD Fenice Rossa in viale Gramsci 73 a Grottaglie, in provincia di Taranto, verrà presentato il corso di Difesa Personale che partirà a novembre.